aprile 15, 2008

Evergreen

Dopo le elezioni, secondo me, ce sta sempre bene.

27 commenti:

KoKo ha detto...

che botta.
5 anni mi sa tanto di condanna...e dire che sono pure innocente.

Non so voi, ma io confido in Al Qaeda =)
http://www.corriere.it/esteri/08_aprile_15/al_qaeda_attacco_berlusconi_papa_e6037a9a-0ac7-11dd-98e1-00144f486ba6.shtml

Ah,
potevi mettere anche "Vaffanculo del terzo tipo" (il secondo video non si vede)

Angelo ha detto...

Io purtroppo sto in un posto con connessione a 56 k e non posso vedere il video.

Sono altresì sicuro che mi avrebbe fatto ridere, anche se, perlamadonna, non ne ho proprio voglia.

Mi è tornata quella sindrome orrenda per cui esco, guardo la gente e mi chiedo chi lo ha votato, tipo film dei baccelloni

Anonimo ha detto...

Beh, io l'ho fatto. L'ho votato (e intendo Piersilvio). Almeno una volta nella mia vita volevo essere tra i vincenti.

marco ha detto...

Anonimo... ti sei bruciato in un modo così stupido la tua unica possibilità di stare tra i vincenti? CHe triste futuro t'aspetta...

Anonimo ha detto...

e proprio non vi si può più sentire piagnucolare... che ragazzine fregnone... non vi preoccupate, con Silvio non cambierà nulla, nel veneto hanno bisogno dei lavoranti a basso costo per cui gli extracomunitari ci sarenno sempre in abbondanza con i loro cazzoni... nessuna carestia in vista...
Il (disgustato) Cavaliere Nero

Anonimo ha detto...

ciao Gipi, ho visto disegni pazzeschi sul tuo blog... bravo bravo bravo!



mikè
www.desiderioumile.it

stefano meazza ha detto...

ciao gipi,
tu che puoi restatene in francia.
o comunque lontano da qui.
tanti saluti

karuso ha detto...

Il cavaliere nero ha rotto il cazzo con quel suo modo fisico di dialogare, ringrazi i coglioni della sinistra se ha ancora la libertà di parlare, grazie alla democrazia che lui tanto denigra può ancora esprimersi liberamente...Talmente coglioni (quelli) di sinistra a credere ancora che Veltroni il più filoamericano dei politici italiani, fosse la novità da votare. E' tornata la C.I.A., ora distribuiranno caramelle, cioccolate e sigarette per le strade. Siamo di nuovo tornati sotto la grande cappella americana, grazie Walter per il festival del cinema di Roma, grazie ancora per la cultura americana che continui ad importare, grazie di aver cancellato con un accordo personale, una fetta d'italia dalla rappresentenza politica. Ora si che siamo un paese civile e moderno.

Anonimo ha detto...

Karuso, ma sei Komunista veramente, (incredibbile)? Potresti fare fortuna a Berlino, dato che i komunisti doc sono ormai rarissimi ne stanno cercando uno per sostituire l'orsetto Knutt (crescendo è diventato un po' antipaticuccio)...

Pink Lady

karuso ha detto...

cara pink lady, non sono Komunista ora e non lo sono mai stato. Sentirsi di sinistra significa anche altro, come: essere tolleranti, aperti, solidali, pensare con la propria testa ed essere critici...da quello che vedo, (e ho sempre criticato questo atteggiamento anche ai partiti della sinistra storica) si va avanti a votare gente4 che ha progetti che non hanno niente a che fare con la qualità della nostra vita. Che non gli frega un cazzo se non ce la fai ad arrivare alla fine del mese, sono solo preoccupati al potere, fine a se stesso e per mantenerlo devono rispondere alle banche e ai grandi della finanza, questa è la realtà.
Essere comunisti era combattere il modello capitalista (incentrato sul profitto)...mi pare che ora nessuno voglia combattere niente, se non il prorprio avversario di poltrona.
Ti auguro un futuro anarchico e solidale

Anonimo ha detto...

Caro Karuso,
si stava un po' motteggiando, nulla di impersonale...
in quanto ad apertura poi non c'è nessuna più aperta di me e in quanto a tolleranza io sono proprio una casa di... unico problema è il pensare con la propria testa, è una cosa pericolosa che sconsiglio vivamente a tutti, io ho un fantastico modello dividi-orecchie che serve a tutt'altro...
Auguri per un futuro equo e ordinato.
Pink Lady

karuso ha detto...

Che linguaggio!!! Pura avanguardia!!! Giochi di parole, metafore sospensioni... proprio di chi non prende niente sul serio, se non un "dividi orecchie" molto maschio.
Se fossi certo del tuo essere LADY sarei felice di approfondire la tua conoscenza...la tua brillante ironia, cozza un pò con un certo tipo di ordine...dove l'equo non è certo di casa.
Fai attenzione al dividiorecchie, potresti moltiplicare le intelligenze e innestare un processo controtendente.

Anonimo ha detto...

Ciao, ho letto i commenti di Karuso che peraltro condivido (quasi) nello spirito. Pero basta con la C.I.A ok ? E basta anche colpevolizzare la classe dirigente di sinistra: il problaema non è Veltroni ma gli italiani. In questo paese di merda nemmeno madreteresadicalcutta ce la farebbe a spostare a sinistra l'elettorato.

Anonimo ha detto...

A parte questo blog (da ribattezzare "Amici di sinistra, perpelessi" nota per Gipi) anche in giro c'è un clima di spaesamento totale.
Cari amici "sinistri" non siete più gli stessi, l'insuccesso vi ha dato alla testa.

Giovedì Gnocca.

Anonimo ha detto...

Ciao Gianni, passavo spesso di qua per vedere i tuoi disegni e leggere i tuoi pensieri. Mi ritrovo in una tribuna politica qualsiasi, forse solo in una terapia di gruppo, condivisibile, ma a tempo e luogo. Non credo che ci si possa sempre impadronire di tutto e che le isole a volte vadano rispettate, specie se sai che dietro l'isola c'è qualcuno che stimi per idee e fatti. Un tempo avevi sospeso il blog. se continua così, credo che forse al tempo avevi ragione.
La libertà secondo me oltre a "partecipazione" è anche rispetto.
Un saluto
Roberto

karuso ha detto...

In un isola meravigliosa come questo blog di gipi, spesso si fermano naviganti e per qualche istante della loro vita, prendono parte alla vita dell'isola, come fosse una vacanza o i cinque minuti al bar per un cappuccino. Si scambiano chiacchiere, si ascoltano le idee degli altri, e non sempre sono "il fumetto", perchè per quanto possa sembrarti strano e fastidioso anche il fumetto è fatto di altro che non sia se stesso: (vedi vita). Poi ognuno torna alle proprie cose e occupazioni, e nell'isola torna la serenità dell'oblio. Aprire parentesi, accogliere i naviganti è importante, credo per tutti...importante come dici tu Roberto è anche sapersi fermare al momento giusto, ma questo può deciderlo solo il padrone dell'isola.

Anonimo ha detto...

Roberto,
credo che la risposta di Karuso sia completa.
Tuttavia, aggiungo:
- perchè mai Gipi dovrebbe chiudere il blog nuovamente per un paio di coglioni che nemmeno si firmano? Non so a te, ma a me - quando Gipi smise di scrivere - mancarono molto le sue parole ed i suoi disegni.
E poi, quanto fastidio ti danno 'sti fascistelli, sempre che siano tali, poi ?! Pensi che veramente i seguaci di Fiore vengano a visitare il blog di Gipi ?!

Ignorali piuttosto ! D'altronde non vedo il motivo di discutere con chi, già virtuale e quindi sconosciuto, nemmeno si firma e scrive post che sembrano la brutta copia di comunicati terroristici...e che Gipi può sempre decidere di cancellare, volendo.
E se altri intavolano una discussione seria che esula dai disegnini, ben venga. D'altronde credo che Gianni, decidendo di pubblicare gli ultimi due post, sapesse che avrebbe potuto provocare risposte simili, no?!


Ma, per favore, non chiedergli di chiudere di nuovo il blog ! A me, personalmente, la sua poesia è necessaria.
E le sue riflessioni, politiche o di altro genere, stimolanti.

Per il resto, meglio prendersi meno sul serio.
Naturalmente prendendo sul serio quello che è successo di nuovo in Italia.
Ciò significa - per me, ovviamente - darsi da fare per rendere la (propria) vita un pò migliore (ognuno scelga il suo modo), senza perder tempo con i post anonimi.

Ma il blog lasciatelo dove sta' !!

Adriano

Anonimo ha detto...

Cari amici di penna,
mi sembra che si sta andando un pochino fuori tema. La vita non è una cosa seria e le elezioni in Italia sono come le estrazioni del lotto. Perchè quindi dovrebbe essere una cosa seria scrivere in un blog?
Il Maestro ci da un po' di spazio e se facciamo troppo i beccaccioni ci sbianchetta. Punto.
Ma, tanto per la cronaca, davvero pensate che possa esserci uno di Forza Nuova interessato alle storie di Gipi?
Ci vorrebbe un po' di leggerezza (avete presente le Lezioni Americane?).
Vespina Teresa

Salar ha detto...

Attention! See Please Here

Anonimo ha detto...

atmosfera da "non ho sonno"...cmq il comunismo non c'è più...magari siete rimasti un po indietro...

Ciao Gipi...complimenti per i disegni!!

fluws ha detto...

Ciao Pigi,

ci sei a napule comics?

moltitudine ha detto...

ogni città
qualche guaio ha
ma qua e là
c'è serenità
ma non in Italia...
com'è triste subir
questa tirannia
e non poter
volare via dopo tanto pianto
dopo aver sofferto tanto
forse un po' di gioia tornerà
ma non in Italia...

Anonimo ha detto...

“Se po’ fa’…”, non era vero,
ci hanno fatto un culo nero
e così Pd e Veltroni
ci han ridato Berlusconi.

“Se po’ fa’…”, non s’è potuto
e la Lega ci ha fottuto.
Grazie al magico Pd
or ci ritroviamo qui

con Berlusca, Bossi e Fini
trionfatori agli scrutini.
Non possiam che ringraziare
il messia del “Si può fare”

che ne ha fatte proprio tante:
dal programma strabiliante
al comizio in ogni dove,
dal linguaggio che commuove

alle cene populiste,
dagli abbagli nelle liste
a promesse esagerate,
morte prima d’esser nate.

Con bandiera, patria ed inno
ci ha ammannito Colaninno,
con sadismo invero raro
ci ha ammannito Calearo,

col suo far da pifferaio
il superstite operaio
ha inserito nelle liste,
la precaria, le stagiste,

la ricercatrice bella
e il prefetto sentinella.
Al suon di “Di te mi fido!”
ha promesso asili nido,

doposcuola, le dentiere,
come fece il Cavaliere,
ai vecchietti senza denti,
bonus libri agli studenti,

il pacchetto sicurezza
e la lotta alla monnezza,
Sanità non lottizzata
e Giustizia accelerata,

più quattrin per i precari,
men per i parlamentari,
cinquemila leggi in meno,
per i pendolari il treno,

ferrovie nel meridione
ed aumenti alla pensione,
casalinghe assicurate
e pigioni dimezzate,

meno attese in ospedale
e minor pression fiscale,
buoni spesa agli indigenti
e per strada assai più agenti,

malavita organizzata
combattuta ed annientata.
Ci fu pur qualche amnesia,
si scordò Walter messia

il conflitto d’interessi,
la tivù e i problemi annessi,
qualche legge da cassare
ed i pacs da riesumare.

Non citò mai Berlusconi,
niente demonizzazioni…
Si scordò la laicità,
quella no, nun se po’ fa’!

Per lucrare qualche voto
si mostrò molto devoto
corteggiando i moderati,
ma poi i voti li ha fregati

ai compagni comunisti,
come sempre masochisti
e aiutò la cosa rossa
a scavar la propria fossa.

Annunciando la rimonta
ogni dì fece la conta
del divario cha calava
nella piazza che aumentava

e applaudiva con affetto.
Si scordò di un vecchio detto:
“Piazze piene ed urne vuote”.
Le urne ci han lasciato in dote

una botta eccezionale
e il Berlusca al Quirinale
in fin di legislatura.
Dall’union contro natura

che chiamarono Pd
siamo giunti fino a qui.
Ora che possiamo fare?
Non ci resta che sperare

che sincer fosse Veltroni
nel dir: “Per le buone azioni
me ne andrò in Africa nera”.
Walter, la sinistra spera

che quel dì non sia lontan.
Corri in Africa, you can!
Noi vorremmo cambiar cast…
Corri in Africa, you must!

Questa poesiole di Cornaglia è per i Uolteriani
buona domenica

Il Cavaliere a Pois

Cenacolo ha detto...

basta politica, fuori i disegni;
qua si perdono di vista
le cose veramente importanti.

the Arakna ha detto...

spero che tutte le persone coinvolte in questo video finiscano in galera!
rivogliamo mastella!!!
rivogliamo l'estremo centro!!!

Bra ha detto...

Siamo un popolo di sodomiti...

silver ha detto...

Bello sentire un artista che si esprime politicamente!! Ti rende onore coraggio e stima. Gli altri fan finta di nulla, si sono berlusconizzati tutti purtroppo.
Ps.Belle le tavole di Roma.