febbraio 12, 2011

Se

















Se fossero stati poveri.
Se invece di champagne fosse scorso Tavernello, uscito dalla bocca dell'erogatore in plastica (e senti, erogatore, come suona, pensalo al gusto di bicchiere di plastica ed accostalo poi ad un "flute").
Se si fosse arrivati alla villa (no, non alla villa, alla roulotte) con l' Apecar invece che con l'audi otto clima, 22 gradi, gran sedile morbidone, vetri nero fumo.

Se i tre vecchi si fossero comprati Cialis e Viagra con le collette alla stazione e con le insistenze dei semafori rossi, piuttosto che con i proventi degli affari del Mibtel. Se le ragazze, avessero messo piede su un tappetaccio trovato in discarica (e ripulito, certo) e avessero dovuto trovar posto tra un frigo da campeggio e un tavolino di roulotte in formica marrone (non scivolando, piedi di loto, tra i saloni, scusi dove posso trovare il presidente? Di là. Grazie. Un sorriso.)

Se alla voce, alla canzone, fosse stata, non un' Apicella, ma una matrigna con pezzola  secca secca per fame e non per dieta dissociata e la sua bocca, alla prima "A" della canzone, apertasi, avesse rivelato numero sei denti d'oro più due in totale di otto, dei quali sei d'oro (appunto) e due di nascita, e se le ragazze di diciassette anni, quasi diciotto fossero state non brasiliane, quindi quasi negre, insomma, d'altro mondo (fino a poco tempo prima ancora sottosviluppato e quindi, nella mente di chi si misura in conto in banca ancora, a tutti gli effetti, terzo mondo sottosviluppato) e quindi, insomma, negre, quasi negre. Va bene, quasi, lo concedo, se fossero state invece italiane, della città natale, proprio bianche come il latte scremato uht pastorizzato.

E se i tre vecchi, con i loro cazzi scuri (non chiari come quelli che si trovano a volte in occidente, peni chiari) se i tre vecchi si fossero presi per proprio diletto in mano le natiche e le vulve delle giovani italianissime chiarissime e si fossero appartati poi, dopo averle fatte ballare, al ritmo dei chitarri e strusciatisi fino al punto di dire basta strusciarcisi, vieni con me.

E se in cambio di questi accoppiamenti tra vecchi neri e bianche fragranti italianine, le femmine in erba si fossero aggiudicate che so, lezioni di chitarra Gipsy o cucina macedone.
Se fosse stato questo il loro sogno, delle ragazze dico, imparare la cucina macedone o montenegrina e saperla accompagnare con il conseguente giro di chitarra.

Se fosse stato quello il loro sogno, invece che diventare soubrette veline ballerine attrici. Che ognuno infine c'ha i suoi gusti e chi l'ha detto che vada bene farsi passare degli sconosciuti tra le gambe ai fini di successo nel mondo infame dello spettacolo e non lo sia per apprendere ogni segreto del Pindzhur (che è un antipasto composto da pomodori e peperoni e melanzane fritti o cotti al forno molto apprezzato in Macedonia).

Ecco, se la situazione fosse stata questa: delle giovani italiane, che desiderose di accedere agli impenetrabili segreti della cucina macedone, per ottenere ciò fossero andate a farsi trombare (scusate il parolone) da tre rom quasi ottantenni, ecco, dico, se fosse stata questa la situazione, quale sarebbe stata, lo chiedo a voi, sostenitori della libertà individuale misurabile solo ed esclusivamente in disponibilità economica. Lo chiedo a voi, quale sarebbe stata infine, vedendo traballar quella roulotte, di notte, luce giallognola attraverso la plastica delle finestre e voce di secca secca cantante che si sparge per il campo intorno. Quale sarebbe stata, chiedo, la vostra reazione?

23 commenti:

S.S.S. ha detto...

Bè, se la situazione fosse questa non ci avresti scritto un post. Anzi, magari ne avresti scritto e disegnato una storia, e non sarebbe stato affatto male, no?

Anonimo ha detto...

Girerei la domanda ad uno dei satelliti di giove, ovvero Giuliano Ferrara.

Massimiliano

Sir Joe ha detto...

Avrei pensato che le ragazze dovevano tenerci davvero tanto, ad apprendere ciò per cui stavano immolando i loro bianchi culi... Ma non è la cucina macedone l'attuale unica e sola aspirazione dei figli degli italiani in queste generazioni...

fausto bagattini ha detto...

e invece oggi le prove schiaccianti che incastrano il premier


http://faustobagattini2.blogspot.com/2011/02/le-prove-schiaccianti-contro-il-premier.html

Anonimo ha detto...

pare che il denaro non puzzi, mentre le roulotte s'ammorbano subito

boh, a questo punto possiamo solo sperare nelle malattie veneree

*pimpa

Anonimo ha detto...

La stessa che ebbi quando seppi del berlusca: una netta, sonora, sprezzante e isterica risata. Solamente che, immaginandomi la scena, sarebbe stata ancora più pateticamente comica....o forse no...

Anonimo ha detto...

...e comunque alla fine del post mi aspettavo un bel "E' FINIIIITAAA!!" stile Onorevole Nullazzo

kdkk ha detto...

Pindzhur ? che bel nome. lo proporrò come alternativa per la prossima piazza che vorranno dedicare al Grande Statista (così da evitare le polemiche di Deruta e Lissone)

ICAZZIDIVELLARTRI ha detto...

avrei pensato la stessa roba, che queste ragazze ci devon avè parecchia passione da vende e che i tre allegri vecchietti vivi hanno trovato ir modo di divertissi spacciando la cucina macedone come un qualcosa di inarrivabile e cui aspirare per sentirsi delle gran donne realizzate...
cambia la posizione dei numeri ma il risultato è sempre quello...
come il 69...

Si.

Programmi TV ha detto...

Ho visitato il vostro sito web, molto interessante, complimenti, vorrei sapere se foste interessati ad uno Scambio di link.
Ecco dettagli del mio sito :

Titolo : Programmi TV Stasera – Programmi Tv Oggi – Programmi Televisivi - TV online gratis

Descrizione : Programmi TV Stasera, Programmi Tv Oggi, Programmi Televisivi,
programmi televisione, TV online gratis, programmazione tv oggi, programmi in tv stasera,
programmazione tv stasera, programma tv stasera, programmi rai tv,
programmi televisivi oggi, programmi televisivi stasera, programmi tv rai

URL : http://www.digitaleservice.it

Distinti saluti
Digitale Service
info@digitaleservice.it

Angelo ha detto...

mi trovo completamente daccordo con Programmi TV

Gipi ha detto...

Angelo:
Mi hai tolto le parole dalla tastiera.

Anonimo ha detto...

ma LOL

KoKo ha detto...

"avesse rivelato numero sei denti d'oro più due in totale di otto, dei quali sei d'oro (appunto) e due di nascita"

che bella sta frase =)

DonZauker.it ha detto...

E te come fai a conoscere la ricetta del Pindzhur?
Cos'altro ti hanno insegnato in quella roulotte?

Marco ha detto...

dico qui due cose come fossero in coda ai commenti del Post, che iscrivermi in un sito con mail e psw mi sembra un'inutile forzatura.

1) io
2) condivido pienamente ciò che dice annalisa su noi che siamo corpo.

(ciao gipi)

Cow cause chaos ha detto...

io penso in apnea, tutt'ora

Anonimo ha detto...

gipi bello su internazionale!

Skylover ha detto...

Sia della villa che della roulote, della TV o della cucina, della giovane vulva o del vecchio pene una sola risposta mi sovviene: ... ma che se ne vada affanculo ad Hammamet come il suo maestro politico, ... ed infine che minchia me ne fotte a me se si tromba tre zoccole, basta che la smetta di trombarsi la nazione!!!

daniele marotta ha detto...

ma vuoi mettere dare via il culo per imparare qualcosa? Che bellezza.

D.

fe ha detto...

non dare via il culo
a chi non sa capirlo
non mordere sul collo
chi soffre d’artrosi
(citazione..)

marco ha detto...

io le scoperei sia bianche che negre, e chi dice di no è frocio e comunista, o nichi vendola

Fabio Barilari ha detto...

Gipi, questo post è un capolavoro
Fabio