luglio 17, 2011

Dies Romana

Non uso più il 3570. I tassisti del 3570 hanno spesso simboli del duce come portachiavi. In voga il mini manganello con su il profilo del duce in tre quarti e qualche scritta mezza cancellata dal sudore delle dita.
Ho trovato una cooperativa di tassisti buoni. Vanno più piano, ci vuole maggiore pazienza, quando si chiamano, perchè sono pochi. Solo trecentocinquanta.
Però, per dire, quanti cazzo di taxi sto prendendo in questi giorni, ieri due di questi tassisti mi hanno riconosciuto e salutato per nome. Mi hanno chiesto come andava il lavoro. Uno sapeva pure dove portarmi. Mi ha parlato dei prezzi di affitto dei Camper. Vorrebbe affittare un Camper. Io gli ho detto che vorrei andare a Montecitorio con un forcone.

Il film va avanti. E' partito il dvd per una eventuale partecipazione al festival di Venezia. Abbiamo tutti le dita abbastanza incrociate. Fosse solo per tutte le persone che in questi mesi ci hanno lavorato, senza risparmiarsi mai.

Quando non sono in taxi, cammino. Sempre con la musica nelle orecchie. Era da quando me ne stavo a Parigi che non passeggiavo con la colonna sonora. Mi ero scordato quanto mi piacesse.
L'importante è mettere i pezzi in riproduzione casuale. Anche se a volte l'iphono mi spara nelle recchie degli appunti vocali che ho preso non so quando e dei quali non capisco mai il senso.
Eppure quando li ho registrati dovevo essere sicuro che ne avessero uno. Uno importante, tanto da non poter essere dimenticato. tanto da fare una cosa idiota come registrare un appunto vocale. Manco fossi il detective di Twin Peaks.

La notte lavoro alle musiche. Dormo poco ma succedono cose molto emozionanti. Anche se spesso, quando succedono, faccio fatica a tenere gli occhi aperti. Per fortuna le orecchie non si possono chiudere.

Al parco dove vado a prendere il sole sono arrivati i vigili di Alemannus. Mi hanno fatto rimettere la maglietta. Ho pensato che lo avessero fatto perchè sono brutto. Non ho osato ribattere. Poi ho visto che hanno fatto rivestire tutti quanti. Anche due ragazze in bikini che prendevano il sole vicino a me e che brutte non erano.

Ho raccontato la cosa ad un tassista del 3570 (ancora li frequentavo) e lui ha dato ragione ai vigili. Perchè le donne brutte non dovrebbero scoprirsi. Gli ho detto che quelle ragazze non erano brutte. Che ero io quello brutto. Gli ho chiesto anche chi avrebbe dovuto decidere chi è brutto e chi no. Non mi ricordo cosa ha risposto. Ero preso dal dondolare del portachiavi con la testa del duce.

Sono stato a Radio 24 a registrare una trasmissione radio finta per la prima scena del film. Era un mio sogno. una trasmissione radio finta con Giuseppe Cruciani. Per tutti gli anni in cui lavoravo ai fumetti lo facevo con la sua voce nelle orecchie. E' stato incredibilmente bravo e brillante. Così come i finti ascoltatori che avevo reclutato.
la trasmissione è durata 20 minuti e non ho mai smesso di ridere. Purtroppo nel film ne ho potuto montare solo 4 minuti. Ma la versione integrale la metterò nei contenuti speciali del dvd.

C'è una signora rumena alla quale do delle cose da lavare. Vive in una baracca senza luce, con tre bambini. Fa l'elemosina vicino alla Fandango. Tutti i giorni le davo dei soldi, quando andavo a mangiare con il mio nuovo fratello Clelio il montatore.
Ho pensato che sarebbe stato meno umiliante per lei fare dei lavoretti, così le ho consegnato una valigia con tutte le mie camicie.
Per un momento ho pensato che avrei visto un gruppo di rom in giro per Roma vestiti benissimo e non l'avrei più rivista. Ma l'ho pensato solo per un momento. Razzista per un momento.

Le camicie sono tornate. Non stirate, ma profumate da un sapone buonissimo. Ieri le ho dato i pantaloni da ricucire. Ho dimenticato di andare all'appuntamento per riprenderli e al telefono ho cercato di chiederle scusa, ma era difficile perchè lei parla tre parole di italiano e con quelle tre cercava lei di chiedere scusa a me.
Oggi devo incontrarla per darle il resto della paga.
Poi dovrò inventarmi altro.
Se la incontrate, all'incrocio tra Via Appennini e Viale Gorizia, siate gentili. Non fate come quel figlio di puttana del tabaccaio più avanti.
Lei si chiama Lucrezia.

55 commenti:

KoKo ha detto...

che bello il gipi romano =)
sembra procedere tutto bene, son contento!
spero di uscire da sto posto in cui sono rinchiuso per via di una gamba rotta rotta in tempo per la data di uscita =)

giulia sagramola ha detto...

"vacanze" romane alla Gipi, bello leggerle :)
buon lavoro!

daniele marotta ha detto...

Grazie come sempre.

D.

SINED ha detto...

Haha La zanzara! E il Parenzo c'era? Son curioso di sentire che viene fuori... dica, dica...

Lucina ha detto...

..fagli pulire casa ..che conoscendoti .....!

Lucina ha detto...

..ci dai la tua lista play? confrontiamo le colonne sonore vite

karuso ha detto...

Si la lista random sarebbe interessante...per conoscerti meglio, eppoi eppoi questa roma destrorsa...ne vogliamo parlare, è dura sentire i commenti bastardi di bastardi nostalgici dalla mascella pronunciata alle 6 di mattina, Lucrezia però può star tranquilla fin che c'è gente come te.

luca ha detto...

anch'io voglio un mondo gentile

Fabio Barilari ha detto...

Grande Gipi: Questa storia è deliziosa! come sempre...

cooksappe ha detto...

io uso ancora il 3570.

laura scarpa ha detto...

bravo sempre il Gipi, e ci si incrocia o per caso o nulla... è la vita romana. il 5551 è molto più pieno di simpatici tassisti. Poi ho torvato un tassista giovane che amava leggere 8bei libri) e che non sopportava la cognata che salta le righe... che un libro è bello legerne tutte le parole. ciao gianni

edilavorochefai ha detto...

non so se commuovermi più per la signora o emozionarmi per Cruciani.
:)

sweetcomicvalentina ha detto...

Arrivo ora a Parigi dopo aver lasciato Roma. con la musica in riproduzione casuale in cuffia... e la prima cosa che leggo è questo.
Grazie... delle belle "immagini in parole" prima di andare a dormire.
In bocca al lupo per Venezia...

isabellalabate ha detto...

è molto tenero e emozionante il racconto che fai della rom che ti lava le camicie. a leggerlo ho visto immagini belle assai. non potrebbe uscirne un futuro lavoro?

cumino ha detto...

Credo che sia la cultura cattolica quella che ci condiziona e per cui un corpo nudo "non stà bene". A Berlino, al Tiegarten, a due passi dal Parlamento uomini e donne prendono il sole integrale, e non c'è nulla di morboso nella loro esposizione nè in chi guarda. Quando li ho visti per un attimo ho invidiato la loro libertà da schemi preconfezionati e tristi.

Francesco ha detto...

Belline allora le divise dei vigili... nel parco sotto al sole, poi...
In bocca al lupo per Venezia, speriamo!

mingus65 ha detto...

Gipi, il GR1 delle 19 di ieri dava "l'ultimo terrestre" tra i 3 film italiani in concorso a Venezia....anche se parlava di un robottino(!!).....speriamo abbiano avuto una dritta giusta.....in bocca al lupo comunque

MicGin ha detto...

appunto... ho anche incrociato la parte finale di un servizio-intervista dove c'eri anche tu sorridente...

Echo ha detto...

Al Parco degli Acquedotti ti fanno la multa se porti la maglietta. E' tutto un fiorire di uomini, neri come tellinari, che fanno su e giù sul viale che collega il casale Roma Vecchia con la casa cantoniera del Sellaretto.
Essere brutto qui è un "must".
E i mutandoni neri sottoascellari fanno tendenza.

Se vuoi ti diamo asilo politico.
Vedi di trovare i mutandoni.

e.l.e.n.a. ha detto...

venezia!!!

Pierpa ha detto...

oh, alieno, stai a venezia!

P.

Alessandro ha detto...

Ma c'erano anche i taxi che arrivavano in orario quando c'era Lui ?!?

AKAb ha detto...

stai pericolosamente scricchiolando verso il rincoglionimento. io te lo dico. io che quando nessuno ti si inculava gridavo al genio. le storielle di una pagina su boxer. un'altra vita.l'olio e la testa bassa. mo ogni post una stronzata. ogni mossa una scusa. ogni para una noia. zingari e fascisti. il mondo dei puffi.cmq. contento te.contenti tutti.

muachomacho ha detto...

Cmq è vero, i taxisti romani son tutti cosi... una volta uno mi raccontò che aveva accompagnato la ragazza di Frassica, mi disse che ci aveva provato in quanto la credesse ragazza dai facili costumi.
Risposi che secondo me se andava con Frassica, lui non avrebbe avuto speranze..... mi saluto in malo modo.

mazingazeta ha detto...

Ciao gipi, finalmente ti becco il blog, ho letto anni fa Appunti di viaggio (mi pare il titolo) e mi è molto piaciuto, sìa la storia che il tuo stile di disegno.
Cruciani non mi piace, non mi è mai piaciuto ma non perchè è smaccatamente di dx. ma perchè smaccatamente li difende. E poi tende a interromepere chi non la pensa come lui nei programmi di notte. Vabbè ciao cmq. bye D
ps : pure igort mi piace un casino, è fantastico.

Fabio Artigiani ha detto...

"Ci salveranno gli ingenui", titolava Massimo Gramellini in un suo libro raccolta di qualche tempo fa.
Ed anche lasciare i propri vestiti ad una rom è da ingenui. E' fidarsi del prossimo in quanto prossimo.
Un applauso.
Fabio

Max Vinella ha detto...

Per un momento ho pensato che avrei visto un gruppo di rom in giro per Roma vestiti benissimo e non l'avrei più rivista. Ma l'ho pensato solo per un momento. Razzista per un momento.

Ma infatti. Io ho visto anche degli zingari felici - mi avevano appena fottuto il portafogli!

OneWord ha detto...

Ho aperto un nuovo blog di cinema dove ognuno può collaborare scrivendo "recensioni", passa se ti va: http://onewordaboutcinema.blogspot.com/

A presto!

Eta ha detto...

(Siamo al final countdown e t'ho pure sognato! In bocca al lupo, again!)

hzkk ha detto...

andrai da Marzullo ?
:)

Marica ha detto...

Un giorno noi due ci sposeremo, ora ho solo 19 anni, ma aspetta che cresco qualche altro anno, solo un po', quanto basta da disilludermi, e ci sposiamo.

trabeoscopio ha detto...

In bocca all'ufo.

sburk ha detto...

uffa però potresti raccontare qualcosa di venezia... che qua si fremeeeeee

KoKo ha detto...

mollica dice che è andata bene!
che è come dire "piove, governo ladro".
ma ho visto gli applausi sul post, grande!

Anonimo ha detto...

forza gipi, ho letto commenti bellissimi sul fil e non vedo l'ora di vederlo. in bocca al lupo da un conterraneo
reeco

muds ha detto...

Casomai tu dovessi avere a che fare con una ipotetica trasposizione cinematografica o televisiva de l'eternauta (anche per sbaglio) devi proporre l'attore che interpreta l'americano ne l'ultimo terrestre, facendo un gran lavoro oltretutto, come mano/kol ( http://www.revistasudestada.com.ar/web06/IMG/eternauta_mano.jpg ) é perfetto!

Anonimo ha detto...

Ti scrissi una volta per commentare la tua risposta a (credo) Daria Bignardi riguardo alla morte di Andrea Pazienza, quel tuo "pensai: che scemo" tanto patetico quanto meschino e ridicolo. Devo dire che fa piacere oggi che Andrea non c'è più vedere voi piccoli epigoni del nulla galleggiare tra schifezze roboanti. Inutile che ti dica cosa penso delle tue "opere" che solo un epoca risibile e senza speranza come questa poteva far assurgere al successo (con le strisce sulla cacca dell'Internazionale hai raggiunto vette creative davvero notevoli dovrebbero drogarti a forza chissà che non esca un'unghia della genialità dello "scemo"). Ora ti hanno fatto fare anche un film, la solita "cagata" - sei un esperto in materia- pagata coi soldi di tutti e che al botteghino non si ripagherà nemmeno i pop corn). Potrebbe non fottercene niente, con tutti i soldi che ci fregano per cose ben peggiori. Il fatto è che tanto per cambiare darà altra benzina a coloro che vogliono affossare il contributo statale alla "cultura" e con ragione visti i risultati e i metodi. Non stupisce nemmeno che ti piaccia tanto Cruciani e magari Parenzo: è ovvio, è la Vostra epoca. The world is yours, come si dice. È il tempo dei nanetti, dei "cerchiobottisti" si sarebbe detto un tempo, prodighi di chiacchere vuote, di ego smisurati, e di opere risibili di un uso "riempitivo" dell'intelligenza, "il mondo è una merda ma guarda io come sono intellgente...". Siete bravissimi a infilarvi nelle pieghe e a finger distanza, nel vuoto desolante della sinistra strizzando l'occhietto alla destra. Siete pieni di Voi, della Vostra discutibilissima, ma soprattutto inutile, vuota, intelligenza. Siete meno degni dei Bondi che almeno credono per vedere, ed è già più degno. Siete perennemente puliti ma anche stazzonati e sporchi, insomma perfetti per i tempi. Ti do un consiglio: drogati pesantemente insieme al tuo amico Cruciani, sprofonda davvero, chissà che prima di crepare tu non riesca a produrre qualcosa di AUTENTICO, di vero e profondo, come quello "scemo" di Pazienza. Chissà che non ti facciano un cartonato da 200 € postumo. Perché sai, bisogna SEMPRE pagare un prezzo e il vostro è semplicemente troppo basso per avere una qualche valenza. Oppure lascia perdere, non farti più mollare soldi nostri per le tue "stronzate" (a tutti gli effetti). Non hanno davvero niente da dire, a parte quel po' di carineria che sempre garantiscono gli "amici" di Facebook. Siete davvero perfetti. Oracoli di tempi molto bui e di mondi "gentili" o "cattivi" a secondo del tempo. E mi raccomando un libro, vedrai che con tutti i premi a pagamento di questa bella gente paludata un premiuccio non te lo toglie nessuno. Sentirvi fa sempre venire in mente Mao: "preferisco parlare con i fascisti, almeno dicono e sono quello che pensano". Con affetto e speranza di un mondo meno gentile ma più vero e sopratutto senza gente come Voi.
Luca
Spero che ogni tanto ripensi a quel "che scemo", che stonò cosi tanto in un intervista tanto educatina e bellina. E quando ci pensi ripeti: "non sono io ad esser alto sono i tempi che sono bassi". Una cura di onestà non può che farti bene.

Anonimo ha detto...

Ah, volevo anche aggiunger un paio di cosette a questo antirazzismo di bassissimo livello che si dà arie di santità giocando con la propria e altrui ricchezza/povertà.
Io ho dato le chiavi alla donna delle pulizie rumena dopo tre mesi e lei ha fatto ciò che le avevo chiesto: è venuta con tre amici e mi hanno ripulito casa. Che non è colpa della Romania solo un demente spreca fiato a dirlo. La Romania è un luogo, si studia a geografia, lo sanno anche i bimbi. I luoghi non rubano, non c'è bisogno di dirlo.
La tolleranza sta al razzismo come l'elemosina alla povertà. Se fossi un po più furbo lo capiresti. Quelli che tu chiami razzisti lo hanno capito benissimo e infatti sono molto meno razzisti di te, trattano gli altri come competitori alla pari (per il cibo, per le donne , per la vita), e del fatto che sono rumeni o negri (si, ho detto negri!!) ne fanno solo un comune denominatore. Molto autentico. Molto vitale. Molto rispettoso, anche nell'odio. Molto meno ipocrita delle tue camicette da lavare "per la sua dignità"...ridicolo e DAVVERO razzista!. Non sai nulla e non vedi nulla. Il mondo che vorresti c'è già ed è orribile. È fatto di borghesucci buoni e tolleranti che odiano "quegli sporchi fascisti razzisti". Come se davvero il problema stesse li. Non lo era neppure al tempo degli ebrei nelle camere a gas. Ma così si può dimenticare tutto il resto.
Che pena. E ti arroghi diritto all'Arte. Ma fai bene: è il tuo tempo.
Luca

P.S. "Ideologia è proprio questo tipo di riduzione "all'essenza" semplificata, che opportunamente dimentica "il rumore di fondo" che conferisce densità al suo significato reale. Tale eliminazione del "rumore di fondo" è il nucleo stesso dei sogni utopici"(Zizek).

E i sogni utopici sono sempre incubi.

Tony Reina ha detto...

una ventata d'aria fresca,
sarà finita l'estate romana? finalmente. aaah..

Anonimo ha detto...

Beata la libertà di pensiero.
Beato il dubbio.
Peccato ci sia sempre qualcuno che vuole rimarcare una visione "migliore" e non riesca ad accettare con benevolenza le esperienze altrui (buone o meno esse vengano considerate).
E'in questi casi che il "rumore di fondo" diventa purtroppo inutile.
Roby

medo ha detto...

All'anonimo ("LUCA") di cui sopra consiglio:
- EN gocce, 20 al mattino, 20 la sera
- Citalopram, 1/2 compressa al giorno per 14 gg e poi 1 compressa al giorno per mesi 6
- dieta ricca di frutta e verdura, molta acqua, soprattutto a digiuno

Vedrai che la depressione passerà, chimicamente arriva e chimicamente se ne va. Capita a tutti di accorgersi che si sta "finendo male" come il mondo attorno. E si sbaglia mira e bersaglio. La vita è un susseguirsi di situazioni incompiute, per tutti. Spesso gli alti ed i bassi col tempo si sbilanciano ed il nostro meglio, come il meglio del nostro attorno, si trova inesorabilmente nel passato. Da cui spesso non riusciamo ad attingere energie.
Quindi è l'attorno di oggi che sarebbe colpevole dei nostri e degli altrui incompiuti.

Curati. Sei anonimo, non ti offendo, spero. Ritorna a vivere e metti le tue energie nel fare pace col mondo. Per prima cosa con GIPI che ha una onestà intellettuale invidiabile, "di questi tempi".

Voltapagina ha detto...

Ancora dies
sempre romana..

Edoardo ha detto...

Luca,
Non ho visto il "che scemo", ma immagino fosse una battuta (tra l'altro penso che Pazienza ci avrebbe riso su - penso anche che avrebbe riso dei suoi Austeri Ammiratori Postumi).
Comunque ti consiglio davvero di leggere le storie di Gipi, specialmente Esterno Notte, Appunti e S (LMVDM invece è un po' meno "accessibile", e più fragile - è un lavoro a tratti meno riuscito, secondo me).
Se, dopo averlo letto, continuerà a non piacerti, Pazienza (in più di un senso).
Quanto al "successo": beh, Gipi ha fatto la "fame artistica" per diversi anni, e secondo me si merita TUTTO (e L'ultimo terrestre lascia ben sperare, per il cinema)
Saluti,
Edoardo

trabeoscopio ha detto...

Ho letto che ti chiedevi perchè un film che ha ottenuto 15 minuti di applausi a Venezia poi non sia andato a vederlo nessuno. Io ti posso dire che sarei andato a vederlo e lo stesso avrebbero fatto diversi miei amici, purtroppo non l'ho ancora potuto fare perchè nessun cinema nella vicinanze lo ha proiettato (e per vicinanze intendo l'intera provincia di Siena). Il fatto di aver partecipato al festival ha i suoi pro e i suoi contro dato che è uscito in concomitanza con filmoni di registi famosi e molte sale hanno preferito puntare su quelli, senza contare che anche nelle città dove viene proiettato buona parte del pubblico tende a dare precedenza ai film che sono stati premiati.

Anonimo ha detto...

UK is tying Virginia...and that means the Queen's got
" problemos".
And SF with all those " Daniel Handlers" have a real Commiess and Conko Plest.
And it's due to all the Outsa.
And Judy to Carmen, get it.
And now Rodonst is off their Honda.
And it's a Romney Mitt catch.
And with Di and Trudie and Dassault, all into EF, that trail of rap- physicians is a Phyto...and now the mob- Virginia on a Huncow.
And it 's a Odimbust!
It's called Utah retributions.
And SA knows all about that hat.
It's no longer a Appiness with those physicians.
And Rush with the docs talk Hinesville.
Billys.
Pez.
Fealiks.
Maste.

f.v ha detto...

gipi ti ho visto ieri sera all'arsenale
insieme al tuo film naturalmente.
splendido, e con l'attore hai avuto veramente naso.
continua ti prego! e fai pace col fumetto!
filippo

Angelo ha detto...

Anch'io andrei volentieri a vedere il tuo film, anzi non vedo l'ora, e con me diversi amici.
Purtroppo non ve n'è traccia nemmeno nei cinemi della mia provincia (Nuoro).

E poi sì, dài, fai pace col fumetto, che è un brav'uomo, in fondo.

Billys.
Pez.
Fealiks.
Maste.

Ma. ha detto...

Ho visto il film all'Arsenale, ma solamente la sera dopo la tua presentazione perchè sei un borghesuccio piccolo piccolo e mi stai sul cazzo.
No, l'ho saputo la sera stessa, troppo tardi..
Aggiungo comunque un minuto d'applausi da sommare agli altri.
Tornando poi in provincia ho visto per un attimo la scritta Hollywood sul monte serra..
In realtà volevo farti delle domande sul film ma non vorrei rovinare la visione a chi ancora deve vederlo, quindi niente, mi risponderò da solo!

lucio ha detto...

bellissimo.. grazie

kiut ha detto...

applauso a te gipi

film straspledido.
No, lo so che te l'avranno detto tipo in millmila ma ho trovato il blog e non potevo no dirlo. ecco.

kiut

kkzk ha detto...

Dies Romana e Dies Romana. Giiiipiiiiii !

Liberolanima ha detto...

E' bello sapere che esistono persone come te. Grazie.

Anonimo ha detto...

GIACOMO MONTI E' UN IMBECILLE!

Gipi ha detto...

Ogni volta che muore un Anonimo sento un campanellino.

Fales ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.