giugno 05, 2006

Altri pirati e dati tecnici


Questi pirati sono stati fatti come studio per un lavoro che vedrete più avanti.
Sono le versioni scartate, insomma.
Sono anche le prime tavole fatte, quelle che hanno acceso la febbre tropicale.

Due paroline riguardo alla tecnica.
Il mezzo principale utilizzato è l'acquarello ma in alcuni disegni ho giocato con le matite colorate, per aggiungere dettagli o trame sui vestiti. Poche cose, ma per me che non ho usato altro che l'acquarello puro da circa 3 anni, è stata una festa anarchica.

In altri disegni, come questo del pirata in piedi, ho addirittura (Anatema!!) usato il bianco.
Com'è riposante il bianco! Me ne ero scordato, con questa mania dell'acquarello, dove tutto deve esser lasciato alla prima e si devono pensare le luci in levare.

A proposito di personali divieti et absurde regole: ho pitturato una prima stesura di colore con i proibiti (per me, naturalmente, ANATEMA!) acrilici liquidi della Magic Color, per avere una base colorata sulla quale passare l'acquarello.
Questo permette di avere una coerenza di luci e toni che può essere efficace.
Gli acrilici liquidi, a differenza dell'acquarello che è sempre pronto ad autodistruggersi, una volta asciugati diventano impermeabili.
Questo significa che ci si può tornare sopra, con altre stesure di colore, senza danneggiare la pittura. Cosa (quasi) impossibile da fare (per me) con l'acquarello.

Con una matita per il vetro Glasochrom (una matita bianca) ho aggiunto spume di mare. Ma pochine, perchè mi fa paura usare la matita.
Oltre ai disegni che vedete ho fatto la tavola ufficiale, che non posso mostrare ancora.
Una tavola "colossal" :)
Questi sono stati studi o tappe di percorso.
Non per fare il furbo, ma per dar l'idea di cosa intendo quando parlo di "febbre tropicale", tutti questi disegni (compresi quelli del post precedente) sono stati fatti tra le 10 di sabato e le 17 di domenica.

19 commenti:

roberto la forgia ha detto...

sono tutti incazzati questi pirati!

Luc ha detto...

Mi sembra MOLTO MOLTO interessante, e credo a breve avremo delle belle e grandi sorprese, o sbaglio? Lavorare così tanto e in così poco tempo è una fatica immane, e credo che il termine "febbre" sia quello giusto. Solo se ti fai pigliare dalla "febbre" riesci a concentrati lì sopra e non pensare ad altro che far andare la mano.

PS : Mi dici dove ti disferai degli scarti? verrò lì un attimo a raccattar ... ;^)

Luc ha detto...

Ad uno sguardo più attento, ho visto una piccola scritta evocativa ... "LUCCA!" e sull'altra barca oltre ad un "OHHHH" quella che sembra una data "182?" ... ci vuoi far morire di suspance, eh ?

Thomas ha detto...

oè! Belli! Secondo me hai fatto bene a usare i pastelli. Tutto in 31 ore eh?
complimenti. Il disegno l' hai realizzato direttamente a pennarello?
a presto

Daniele ha detto...

I cieli mon ami, i cieli sont fantastique!

Evviva!!
Evviva l'aventùr!!


Daniele Marotta

Zoommolo ha detto...

Ciao,
veramenti belli questi pirati.Mi hai riportato indietro all'atmosfera di quei giorni spensierati di Monkey Island (non paragono i disegni ma l'atmosfera) anche se solamente una mia sensazione. Grazie ancora p er i dettagli tecnici, è sempre poetico ciò che scrivi sull'arte del disegno. Ciao Mirko

Nomad ha detto...

Quoto Daniele: i cieli sono semplicemente favolosi.
Disegnati tra sabato e domenica, eh? Ora capisco tutto ;-)
Straordinario lavoro. Speriamo di leggerlo presto.

quasimai ha detto...

anch'io, come Luc, ho lanciato un'occhiata + attenta a quelle scritte... e quel "Lucca" + "arrembaggio" proprio non mi torna...^_^

Gipi ha detto...

Va bene, non volevo creare la suspence. non è un mistero che quest'anno il festival di Lucca Comics avrà un mio disegno come immagine.
Però non posso mettere fuori il disegno official perchè ci sono delle precedenze.
E ora risposte mirate:

Luc:
Mi sa che ti ho già risposto qui sopra :9

Thomas:
In questi disegni ho quasi sempre fatto le matite, non sono andato direttamente a penna.

Nomad: eh sì, questo è il motivo per cui non ho potuto vederti per l'intervista :) avevo rimandato il disegno per Lucca per TROPPO tempo e stavo cominciando a fare una figura barbina.

Forse un giorno ci farò una storia davvero.
Avidità e violenza. Mi sembrano due temi ottimi da trattare. Penso che farei una storia veramente truce, se dovessi raccontare in ambiente piratesco. Probabilmente userei l'ambientazione per giocare con l'idea di arricchimento a spese degli altri :)
Insomma, tema attuale, ambientazione fantastica.
Vedremo. Ora c'è "S." in lavorazione.

bardamu ha detto...

ok. questo è troppo.
dovrò togliere il link dai preferiti...
ogni immagine è una bastonata.. (per restare in tema "violenza").
stupende.

Gipi ha detto...

Thomas scrive: "Tutto in 31 ore eh?"

Risposta:
no no no, non voglio dare l'idea dell'artistoide in preda al raptus che non stacca dal tavolo per tanto tempo.
In quelle 31 ore ho preso il sole in terrazza, ho fatto un giochino al computer, ho dormito, mangiato e cenato, sono andato dalla mia mamma a farle compagnia mentre guardava la regata di San Ranieri, sono stato 3 volte a Pisa e 2 a Lucca con la macchina. Ho guardato la televisione, ho inveito contro la televisione e mi sono addormentato la sera guardando C.S.I. per essere sicuro di sognarmi persone sbudellate.

kiakkio ha detto...

è bello prendersi una febbre tropicale nel mezzo di una festa anarchica!

sakka ha detto...

madòòòòò
grande Gipi...che cakio di genio sei
mi fai un po paura...

Jacques ha detto...

...Io semplicemente non ho parole, spero solo di incontrarti a Lucca quest'anno.

A presto

Jacopo

Selene ha detto...

Sono superbi, veramente superbi, e poi i corsari io li adoro, il miei libri preferiti sono proprio la saga del Corsaro Nero di Salgari!
Di che segno sei?

Un abbraccio simbolico!

Gipi ha detto...

Selene:
ero del sagittario ma ho smesso.

Anonimo ha detto...

eh no caro gipi!
mi caschi sul folklore!!
la regata era quella delle antiche repubbliche marinare: quella di san ranieri si svolge il 17 giugno che per l'appunto è san ranieri e vabbè che sei un po' lucchese ma ora stai esagerando....

Gipi ha detto...

anonymous:
Hai ragione. Mi prendo a schiaffi da solo. E' la stanchezza. Perdono!
Repubbliche marinare. Repubbliche marinare. Repubbliche marinare...

came ha detto...

è telepatia. in questi giorni disegnavo pirati e tropici (anche perchè le due settimane a cuba non riesco più a scrollarmele di dosso)

rilassante il bianco acrilico, a volte pataccoso, ma assolutamente rilassante da posizionare sul foglio.