ottobre 26, 2007

LMVDM dalla 10 alla 17 (poi basta)

Ancora La mia vita disegnata male.
Mentre raccontavo ho avuto quasi paura. Ci sono cose che frizzano quando le racconti.
Come sempre è tutto vero, cioè finto, cioè vero.
E non riesco a fare altro.
Questa mattina sono andato a correre e lo dico per dare l'idea della situazione catastrofica della mia psiche.
Ora per rimettermi in pari dovro' fumare sei pacchetti di gauloises.
Buona lettura.







34 commenti:

ciorven ha detto...

Sarà che hai fatto le presentazioni con le premesse della corsa (con le Adidas Torsion?)e delle goluas ma questa storia è piena di odori... mi sembra di sentire l'odore di piedi agliati da travesto delle ballerine 44... e un sacco di altri odori... (sciacquando i panni nella Senna è venuto fuori un po di Suskind?)...forse in queste tavole Paz è meno presente. Penso che il pubblicarle sul blog non danneggi la pubblicazione in libro (è così faticoso leggere sul video che non vedo l'ora di avere un affare di carta in mano)... ma essendo che sono un po'stonato (definizione di mio padre) non faccio testo...

Ruben ha detto...

Grazie.
Io appassionato del piede ma quell'immagine proprio no.
Questa cosa degli occhi scostati dalla testa è veramente geniale. Mi fa capire.
Poi quell'ultima immagine disegnata male... calduccia come la tazza.

Concordo su video si fa un po' fatica.
Grazie ancora

Luc ha detto...

beh, semplicemente impressionate. in tutto, contenuti e capacità narrativa. chi se ne frega che come dici tu è disegnata male, ma a me non sembra, che sotto c'è una capacità di scarnificare il segno fino al solo necessario.
e poi secondo me è educativa. e spero che sarà su carta, che in effetti a video comunque si fatica e perde vigore.

KoKo ha detto...

Mi fai rosicare, e nemmeno sono un disegnatore.
Ma neanche uno scrittore.

bello bello bell mi piace piace ace ace.

Si legge tutto d'un fiato ed è pieno di emozioni.

Ora te lo dico, metti pure una mano sotto il tavolo ad altezza pacco...

E' la prima volta che mi affeziono cosi' tanto ad un autore ancora in vita, gli altri (complice la mia sfigata generazione) mi son tutti sfuggiti di poco, cosi come nella musica.

Ora, comodamente, quando hai finito di grattarti, ci vediamo a Lucca =)

Baci,
Marco

roberto ha detto...

qui siamo oltre Paz...sembra di averti frequentato...i nostri soprannomi erano però: Ragno (scalava i muri sotto metredina con la moto), Franchino parlava già con le saracinesche...Prospero aveva una fissa per i funghi, e per i bonghetti...ancora ne sento il suono. il Nasone Aspirava triellina...ina ina ina ina..
sei grande, meglio di qualsiasi libro di foto ricordo o seduta psicanalitica
grazie e buon lavoro

Anonimo ha detto...

no perchè basta?
ti prego, pubblicane ancora!
se non hai un'editore per sta roba, mi indebito e la pubblico io!

alex disegnato male ha detto...

questa è roba troppo potente!
attendiamo tutti trepidanti...
grandissimo!
saluti esoterici da un tuo vecchio studente....
aLeX...

cassandra ha detto...

son bellissime, queste pagine. Sono crude e tenere allo stesso tempo.
Complimenti.

marcocorona ha detto...

tu corri ma pensa come sono messo male io che mi faccio la piscina

marilina ha detto...

grazie Gipi per la dolcezza della mamma subacquea e della tazzina calduccia.

daniele marotta ha detto...

Ecco cosa cè.
Un mare di cuore e sincerità.
Questo arriva tutto in pancia.

Certo sai bene come lavorare i fatti per farne racconto, ma riesci a farlo senza perdere il cuore, come sempre.

Annika ha detto...

Mi viene il magone a leggere LMVDM, vedo apparire nero su bianco le risposte alle domande che sicuramente non mi ponevo da piccina quando mi passavate davanti stonati e traballanti. Bello il tratto si vede che tutto esce di getto, il segno è riportato all'essenziale, è accessorio rispetto alla storia che stai narrando... e gli occhi sul cuscino...oohh

Syda ha detto...

Tu sempre più rafforzi questa capacità che mi fa schiattare: ci porti tutti in soggettiva con te. Racconti cose grandi usando le porticine piccole delle piccole percezioni, dei fraintendimenti di tutti i giorni.

Cioè, tu sai comunicare. Che è la cosa più + più + importante di tutte.

=)

(Cassandra ha trovato le parole: "crude e tenere". :) )


Ciorven;
anche i miei fratelli mi chiamano "stonata"! (Adesso salta fuori che sono tua zia! :-P )

Claudio ha detto...

Grande!

paci ha detto...

Che meraviglia!Non mi deludi mai.

squaz ha detto...

Mammasànta,questo si chiama stato-di-grazia.
Complimenti

Chiara ha detto...

Che bella questa storia, mi sono anche un po' commossa :-)))

Fabrizio ha detto...

Una storia vera, triste e che lascia l'amaro in bocca...E' distante anni luce dalle mie esperienze...questione di fortuna, credo..ma nonstante (e sinceramente non so perchè) l'ho trovata "vicina" a me.
Evviva le belle storie...evviva le storie disegnate male.
P.s. Sono disponibile per un aiuto in mancanza di editori.
Ciao a tutti

edilavorochefai ha detto...

sì nu mostr'....
il migliore.

MP ha detto...

Che piacevole sorpresa sapere che uno dei miei artisti preferiti ha un blog!...
Peccato averlo scoperto solo ora...
Sinceri complimenti per tutto quello che fai...

Syda ha detto...

Sono stata indecisa fino all'ultimo se venir qui a dirlo o no.
Alla fine provo "sì".

A Lucca ci sarò anche io... dal 31 ottobre al 5 novembre quest'anno...
Chissà perchè penso che farò un giro allo stand Coconino!
...E grazie alla Self Area terrò anche io uno stand, insieme al mio collettivo (tutti amici cremonesi suppercircaggiù): "TOC". Inaugureremo a Lucca il primo numero della nostra fanzine, dopo mesi e mesi di sudore! La fanzine se llama "TOCzine".

Ecco, l'ho detto.

Ah! "Syda" esiste solo per il tuo blog, come forse ricorderai. Je m'appelle Eleonora, mappergliammici e per l'"arte", je suis Eta. Qualcuno manco se lo ricorda, "Eleonora". =)

A ogni modo, buon Lucca a te e a tutti, compresi gli assenti!

BEN ha detto...

ho finito ora di leggermi tutto....una figata pazzesca!

Anonimo ha detto...

passo da anonimo x la fatica di registraz/ login/logout, ma mi chiamo alessandro.
Mi chiedevo: ma-te-sei-me-?- o il mì cugino?
un bell'esempio di trasposizione mi accadde mentre leggevo. le cose raccontate le vissi e le sopravvissi + volte con più promesse di non ritorno, e chissà quanto di cervello si è poi sbruciacchiato.
all'epoca disegnavo, anche bene dicono, ma lo sbruciacchiamento saltuario mi ha poi impedito la realizescion del sognelcassètt.
Com'è che a te non è successo? questo sì lo potrei invidiare, non fosse che riconosco alla tua espressione una forza stimolante, che mi porta a dire via giù provaci anche te, e chissà forse che non si diventi conoscenti. mi garberebbe così tummidai du dritte, o anche tre. a presto!

romund ha detto...

bellissima. c'e' sempre un che di poetico nei toui disegni e nei ritmi narrativi. sara' anche DM come dici, ma la regia e' spettacolare.concordo sulla faccenda occhi fuori dalla testa, genaile.
Mi ha ricordato il mio passato, e pure il mio amico Kizzo!

Vincenzo ha detto...

e' bellissimo. e quelli che sono arrivati alla tazzina calduccia se lo possono ricordare.

Anonimo ha detto...

cazzo che bravo, sei del '60 vero? l'unica cosa che mi consola e' che ho 22 anni per mettemi al paro con te. faccio l'operaio (facevo ora tutti a casa e vivo di sussidio) faccio l'operaio e riempo i fogli se ti va un giorno ti faccio vedere mi aspetto un commento della serie "ti farai". l'inconcludenza mi possiede. p.s dove le mando le mie robe? giuro che qualche secondo di attenzione le valgono.
"il popolo d'italia non canta piu'
o pervenue dell'italia sei la rovina" g.

Anonimo ha detto...

Dopo aver letto tutto con la rincorsa E'come se ci fossi stata anch'io a tenere quella tazza calduccia tra le mani..bello bello davvero.
Chiara

cha ha detto...

ancora, ancora, ancora, per favore :)

MatteoC ha detto...

La Mia Vita Disegnata Male è una ficata.

Mi piace quello che racconti e mi piace come lo racconti.

Ciao

ma dove siete finiti tutti? ha detto...

manca uno sfondo verdino....e mi facevi tornare a Cuore! (dove tralaltro c'erano storie e disegni tuoi splendidi)
Non saprei perchè....forse perchè cuore costava poco più d'un cazzo (rispetto a ciò che ci stava dentro) e vedere nuove storie fresche fresche senza spendere un cazzo mi fa tornare ad allora!

Anonimo ha detto...

bellissima.

François ha detto...

Clap clap clap.

Joni b ha detto...

it´s a shame i don´t understand italian... your work its great, i hate you.

Mastro Pagliaro ha detto...

non sei pazzo.
tanto chi ama i fumetti fatti bene, poi se li va a comprare comunque.
la carta batte il jpg, sempre.

saluti partigiani.