luglio 21, 2009

L'incredibile storia dell'uomo che non sapeva cagare (1)



E il primo che mi fa presente che si dice "caCare" e non "caGare" ci mando L'uomo che non sapeva caGare a casa. Ma proprio lui. Non l'opuscolo informativo.

23 commenti:

Anonimo ha detto...

PRIMO !
Figatha, ciuo bello son Fede :)

Anonimo ha detto...

*ciao

KoKo ha detto...

lo sapevo che l'avresti messa =)
ora che ti sei deflorato pero' devi continuare con le altre...
mi sembra un personaggio pieno di potenzialita' =)

io ha detto...

beh, ho un piccolo consiglio: basta pensare a loro

Davide ha detto...

Scusami Gipi, ma guarda che si dice "caCare", mica "caGare"!

E sono il primo!

Davide

Fabrizio Guerrini ha detto...

fortissima !! ^^

io ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

come dice nanni moretti in ecce bombo: "mamma, si dice cacare, non cagare, fortunatamente siamo a roma, non a milano: il marco, il tullio, il pannella..."

Eta ha detto...

Ma io voglio conoscerlo quest'uomo!
GIPI, SI DICE CACARE!!!

(Tsé, proprio io, che vivo al nord invece...)

:P

commosso ha detto...

scusate se interrompo il dibattito: ma lui si trova tutt'ora in quelle condizioni ?

KoKo ha detto...

credo, visto l'uno fra parentesi, che ci saranno altre puntate =)

a me comunque mette un'ansia...

sempre più commosso ha detto...

forse il problema nasce dal fatto che lui ci è andato di proria volontà ed invece doveva essere MANDATO A.. cagare ?

commosso e ansioso ormai ha detto...

speriamo che Gipi si sbrighi a pubblicarle (quelle altre puntate)
prima che la situazione diventi incontrollabile !

davide scaini ha detto...

se ha bisogno io ho dei rimedi... che se anche non sei capace... succede e basta...
d

Anonimo ha detto...

bella e bella

Stefano

eve ha detto...

...intitolalo "l'uomo che non sapeva fare la cacca" mica qualcuno potrà dirti che si dice cagga no? ;)

cmq
a napoli mi son comprata la mia vita disegnata male... purtroppo avevamo: io finito i soldi se no prendevo pure S... tu finito il tempo a disposizione se no mi ci facevi la dedica... ma cavolo che bello!!!

all'inizio non ero sicura mi piacessi... davvero... i tuoi acquerelli eran fantastici ma boh non mi prendevi... ma poi... lmvdm m'ha commossa, emozionata, divertita... insomma... grande!
vabbè non so che altro dire spero che al prossimo incontro mi potrai fare una dedica ;)

nel frattempo aspettiamo lo stitico ;)

daniele marotta ha detto...

ahahahahahaha
che cagata !!!

ahahaha grande!

...... ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Odri ha detto...

questa storia ha dell'incredibile.

Anonimo ha detto...

Uauauau Grande!
www.calcionapolinotizie.it

maki's street ha detto...

sinceramente a parte la geniale idea (tutto ciò che è audace e apparentemente banale a mio avviso lo è) sono curiosa di sapere se alla fine ce la fa!
Potrebbe essere una bella metafora visiva di molti processi mentali...

Luca ha detto...

Caro Gipi
in realtà si dice "caa" e dato che, per tua sfortuna, sei un pisanaccio dovresti saperlo. Comunque concordo col fatto che questo personaggio è fantastico. Ha delle potenzialità ;)

roux65 ha detto...

la devo far leggere alla mia nipotina di 2 anni (o meglio gliela racconto io) perchè la poverina, per aver sofferto una volta nel farla, non sa più fare la cacca... e piange e sbraita e soffre e noi disperati a vederla dimenare, fin tanto che il corpo non prende sopravvento sulla sua ferrea volontà di non farla per non soffrire ed esce il cagone :)