dicembre 09, 2010

Nel giorno dell'Immacolata Concezione

L'idea non è mia. Lo dico subito.
Questo testo è stato ispirato dalla lettura di un articolo di Massimo Mantellini su Il Post, che a sua volta riportava una frase di Jeff Jarvis.
La frase (in inglese) era questa:
“I can use Visa and Mastercard to pay for porn and support anti-abortion fanatics, Prop 8 homophobic bigots, and the Ku Klux Klan. But I can’t use them or PayPal to support Wikileaks, transparency, the First Amendment, and true government reform.”

Non sto a tradurla, vi racconto invece cosa è successo ai miei soldi, proprio ieri, nel giorno dell'Immacolata concezione.
Sono andato, ignaro di quello che stava accadendo nel mondo,  carta di credito in mano e occhiali sul nappo, davanti al mio compiutero adorato per fare una donazione a Wikileaks.
Il perchè volessi fare ciò diciamo che adesso non ci interessa, d'accordo? 
Volevo farlo. 
Ma il sistema di pagamento Visa mi ha sgridato: "Ehi! Non puoi mandare soldi a Wikileaks" mi ha risposto. "E' sconveniente."
"Lo avete deciso voi?" Gli ho chiesto.
"Si."
Hanno risposto.
Avrei potuto spiegare che quei soldoni erano miei che me li ero guadagnati al freddo sull'Aurelia con una parrucca presa da Stefan in capo, ma quelli erano solo affari miei.
Quindi ho chiesto se potessi spendere soldi in alte attività, per altri siti web e per altre persone.
"Certamente!" mi hanno risposto, "senza problemi, mica le abbiamo bloccato la carta!".

A quel punto ero però senza idee, che io mi sveglio con una idea al giorno. 
Avevo deciso di spendere quei soldi e, come capita ai consumisti, ormai era come se non esistessero più, anzi, come se non fossero mai esistiti. Cosa avrei potuto farci?
Accidenti.

Ho scritto una lettera al mio amico Roberto Recchioni.
Gli ho chiesto dove avrei potuto spendere i miei risparmi sul web, utilizzando il circuito Visa, senza che mi sgridassero, visto che non potevo farlo con Wikileaks

Lui è stato molto gentile e poco dopo nella mia casella di posta avevo una bella lista di siti web dove potevo tranquillamente utilizzare la mia amata carta di credito senza correre il rischio di essere sgridato da qualcuno.


Questa la sua risposta (e non siete obbligati a cliccare sui collegamenti. Vi basti la descrizione di Roberto. )


Per ora questi, al volo.
Presto degli altri.
Ne sto cercando uno vietnamita in cui le ragazze si fanno vomitare in bocca da dei cani.


Con la tua Visa, ci sostieni merda e piscio:
http://www.theshithole.com/
http://peepeegalore.com/link.php?s=PG&r=sexyeva&p=3&c=ban

Puoi pagare per vedere della ragazze torturate in maniera consensuale:
http://www.kink.com/k/?c=1

Puoi vedere tua nonna che si fa sfondare il culo:
http://idealgranny.com/

O tuo nonno che lo sfonda a qualcuna:
http://maxhardcoreporn.com/



Ecco, grazie Roberto.
Ora ho i cani davanti al computer che aspettano le vietnamite.
Ma Wikileaks no. Quello non glielo faccio vedere.





33 commenti:

el mauro ha detto...

Eccolo.
La mia memoria non poteva sbagliare.
Poi dite che non vi voglio bene:
http://www.stileproject.com/video/5210/dog-pukes-on-asian-girl-s-face.html

Un abbraccio ai vostri cani.

(Gli utenti con un senso della decenza non clicchino il link)

Alessandro ha detto...

Va bene Wikileaks, ma non è che ora il porno estremo o il sadomasochismo (purché entrambi consensuali) li vogliamo considerare il male, no?

ciorven ha detto...

perfetto... hanno però ottenuto l'effetto contrario credo, se anche uno di origini liguri come me adesso muore dalla voglia di fare una donazione (piccola, certamente)...
c'è qualche sistema alternativo?

Anonimo ha detto...

@Alessandro: consensuali? :-DDDD

GIuseppe

Anonimo ha detto...

beh, che dire? mi piacciono le storie a lieto fine!
Che cosa abbiamo imparato? abbiamo imparato che per quanto marcio sia il mondo (digitale e non), ci sarà sempre quanlche anima pia pronta a farci capire dove sbagliamo e a riportarci sulla retta via del consumo.E'bello sapere di poter contare su di loro.Un grande ringraziamento va a Roberto, il quale ci ha offerto delle valide e sane alternative ad un uso scriteriato dei "nostri" risparmi. Spero che tu, Gipi, ne sia uscito maturato :)
Un saluto
Massimiliano

Gipi ha detto...

@Elmauro:
Non ti ringrazio, va bene lo stesso? :)

@Alessandro:
A parte che "male" è un parolone, per me pure l'associazione di "bene" con cani che vomitano (ovunque essi vomitino) risulta difficile, ma immagino ci siano livelli intermedi di giudizio.

Solo che non si parlava di bene o di male, ma di ipocrisia, credo.

Gipi ha detto...

@Ciorven:
Sistemi alternativi, ora si guarda, poi te lo dico.
Alla fine questa storia mi ha fatto venire una gran voglia di levare i soldi dalla banca e tenerli sotto il materasso.
E' normale?

Tam ha detto...

Anche io sono una iena per questa cosa che non riesco più a donare a wikileaks!
Odio le banche al punto tale da rifiutarmi di tenere un conto corrente. I soldi li tengo su un libretto postale. Carta prepagata per gli acquisti web.
Non mi avranno mai, i maledetti, ora più che mai :D

Alessandro ha detto...

@giuseppe
consensuali, sì. perché?

@gipi
la parola male secondo me ci sta, perché se mi dici "non si possono dare soldi a wikileaks, ma invece si possono dare soldi, pensate un po', a questi siti qui..." questi siti qui, nel tuo discorso, stanno a rappresentare qualcosa di decisamente negativo.

E' difficile associare il bene ai cani che vomitano, senza dubbio. Ma assumendo che il cane vomiti spontaneamente e che la donna non sia costretta con la violenza a prendersi il vomito del cane in bocca (il discorso è più che comico, me ne rendo conto, ma andiamo fino in fondo), assumendo queste due cose e assumendo che a qualcuno piaccia guardare questa scena filmata e sia disposto a pagare per guardarla, allora bisogna concludere che in tutto questo non c'è assolutamente niente di male. Ma proprio niente.

Gipi ha detto...

@Alessandro:
Si si, va bene. Per me quei siti li rappresentano qualcosa di decisamente negativo.
Ciò non impedisce che mi facciano anche ridere. Riderei meno se ci fossero la mia figliola o il mio cane naturalmente.

Nonostante questo, visto che non sono tanto scemo da andare a mettermi nel ginepraio di bene/male, restiamo così:
Per me, che sono un moralista bacchettone etc. quelle cose lì (parliamo di cani che vomitano in bocca e di ragazzine trombate da vecchioni tipo me, a pagamento) sono negative.

Leon ha detto...

partendo dal presupposto che ho visto il cane suddetto e da stamattina sto male (elmauro, lo so che lo hai fatto per il dovere di cronaca e hai fatto bene, ma permettimi di dire mannaggia il padre curato) è anche vero che se ci sono genti che gli piace, la signorina non è torturata ecc. ecc., lo fanno in zone "dedicate", mi può star bene. Che i tuoi soldi non si possano donare a qualcuno è allucinante invece, sempre a mio modesto parere. E' come se la banca non ti desse i tuoi soldi dal bancomat se vuoi comprare il fumo perchè non è bello comprare il fumo (mentre risulta più gradevole fumarlo). La Carta di Credito offre un servizio, o può anche giudicare e di fatto intervenire? Lo trovo veramente fastidioso. Forse anche peggio del vomito di cane. Forse. Padre curato. Mannaggia.

Anonimo ha detto...

oh raga, ma che state a dì, dimostratemi che lo fanno perché gli piace e non perché sono persone poverissime o mentalmente disturbate, allo sbando totale insomma, e a quel punto ne riparliamo se è bene o male.
ma gurda tu quanto stiamo messi male, che non solo c'è gente che gli piace guardare qualcuno che si fa vomitare in bocca da un cane, ma c'è n'è pure altra che sostiene che, così, in astratto, "non è male".
che tristezza mamma mia.

ramen ha detto...

ciao gipi, ti segnalo questo documentario su wikileaks fatto da una tv svedese.. è in inglese.

http://svtplay.se/v/2264028/wikirebels_the_documentary

buona visione

Alessandro ha detto...

@gipi
Sì sì, ma alla fine sono d'accordo con te. Non volevo fare il pignolo. E' solo che si poteva fare una lista più significativa (e davvero negativa), con un po' di impegno in più.

Anonimo ha detto...

Ragazzi, ma mi spiegate come si fa a far vomitare un cane in modo consensuale?

HGW ha detto...

Guardate che CAPTCHA mi è uscito

http://grab.by/7Qym

ma insomma, non si può nemmeno più scrivere un commento senza l'ombra della minaccia :)

matteos ha detto...

Posso partecipare al giochino? Posso fare il bacchettone anch'io?

Perché mi vien da dire che sei un gran cialtrone; e che secondo me quel tizio lì che si chiama Recchioni è un tuo pseudonimo.
E che quei siti no, non li clicco, e non ci credo che esistano davvero. Dillo: li hai inventati tu, per raccontare questa parabola orrenda, scandalosa, di un mondo della finanza che ha smarrito la capacità che aveva (?), una volta (huh: prima del Nobel a Milton Friedman?) di distinguere tra valore economico, valore politico e valore sociale delle proprie azioni.

Tantotanto tempo fa, esisteva tralaltro un bel proverbio: pecunia non olet. Cazzo se olet - e pure dal lato sbajato, come avrebbe detto Quelo: http://www.datacell.com/news.php

Anonimo ha detto...

Secondo me non è normale incavolarsi con Visa perché non ti lascia finanziare wikileaks. Secondo me non è normale andare a cercare vomito di cane per dire che si deve poter finanziare wikileaks tramite la Visa. Secondo me non è normale difendere a tutti i costi wikileaks rifiutando anche l'ipotesi che si tratti di attività illecita (il militare che ha rubato le informazioni per passarle a wikileaks ha 21 anni e passerà la vita in carcere, altro che cani che vomitano), a meno che uno non si faccia scrupoli a pretendere che Visa innalzi la bandiera pirata e giochi anche lei a chi fa più bordello vince e il vomito di cane è suo.

Maya ha detto...

Caro anonimo non dire castronerie, wikileaks non commissiona il furto delle informazioni segrete, le vengono gratuitamemte e spontaneamente consegnate. La loro diffusione si chiama LIBERTA' di informazione, ed è un diritto costituzionalmente garantito.

marcob ha detto...

Maya
Anche la libertà di informazione ha dei limiti ben precisi. Non si può sempre fare quel che si vuole.

Maya ha detto...

Marcob, e chi li decide questi limiti, tu? obama? berlusconi?

alexmeia ha detto...

Ragazzi, ma mi spiegate come si fa a far vomitare un cane in modo consensuale

In effetti, caro anonimo, questa è una buona domanda.

Anonimo ha detto...

Maya un militare di 21 ha rubato questa massa di stronzate , roba copiata dai giornali locali e opinioni dei diplomatici, non c'è notizia di reato niente solo roba buona a far bordello, spacciate per chissà quali informazioni segrete in grado di svelare la verità ma quale verità svelata sono tutte palle ebbasta con questa presa in giro sono informazioni rubate da un povero ragazzo di 21 anni che si farà l'ergastolo con tanto di lavori forzati e questo è un fatto, l'unico fatto che conta davvero nel riciclaggio di materiale rubato che è l'attività di wikileaks, non è giornalismo d'inchiesta, non è un colpo allo spionaggio, è solo tirar merda nel ventilatore e sporacre tutti quanti pur di faar arrivare qualche schizzo addosso agli americani. Altro che vomito di cane.

Maya ha detto...

se non sono notizie, caro anonimo, di cosa ti preoccupi e di cosa si preoccupano le banche?
prono e servo del potere sempre e comunque, mi raccomando.

Anonimo ha detto...

Maya prono e servo del potere tu e il tu' nonno in carriola, al posto di insultare prova a ragionare con la tua testa almeno una volta nella vita, se sei capace, al posto di scattare sull'attenti e scodinzolare alla voce del Partito come un robottino telecomandato. Te ti fai vomitare in bocca da un cane se pensi che sia di sinistra.

Maya ha detto...

anonimo, datti una calmata, il potere è quello delle banche e di quelle si parlava.

scusa gipi per l'invasione, io chiudo qui.

Anonimo ha detto...

Maya ma quali banche cambi discorso un militare di 21 ha rubato dei files pieni di merda che wikileaks ficca nel ventilatore con gran gioia deigli anarchici della mutua come te e quel ragazzo sconterà l'ergastolo perché ha compiuto un reato così come wikileaks compie un reato diffondendo materiale diplomatico del tutto lecito perché la diplomazia è legale, prono e servo del potere lo dici a tu' mamma e calmati 'sta sega prima offendi e poi inciti alla calma e tiri in ballo le banche che cazzo hai contro le banche adesso sono espressione del capitalismo a morte le banche ma sei stonato ti fai le canne ma c'è ancora in giro gente come te pensavo che erano tutti all'ospizio o al manicomio i terroristi rossi e gli anarchici degli anni '60 e '70. Prima insulta poi mi dice calmati mi dice, le banche oh le banche che cazzo vuoi fare la guerra al sistema bancario, ma guarda 'sto rincoglionito.

Anonimo ha detto...

Secondo me, le domande da porsi sono le seguenti:
1)la grandissima maggioranza dei documenti pubblicati da Wikileaks rappresentano esclusivamente dei documenti interni tra le ambasciate, non nascondo alcun reato nè perpetrano alcuna ingiustizia. La loro diffusione, però, rischia di mettere in pericolo i rapporti tra i governi (l'Iran sarà felice di sapere che l'Arabia Saudita ha chiesto agli USA di bombardarlo, no?). Pubblicarli è un bene o un male? Secondo me un male.

2) Siamo certi che Visa e Mastercard non impediscano quel pagamento in quanto è il conto ad essere bloccato? Se così fosse (conto bloccato per via delle pressioni USA), Visa e Mastercard non potrebbero procedere al pagamento e stop.

3) Come diamine si fa a far vomitare un cane consensualmente???

el mauro ha detto...

Non vomita consensualmente.
Purtroppo lo inducono al vomito, apparentemente, solo stimolandogli il gargarozzo. Ipotizzo anche facendogli mangiare qualcosa di orribile prima.
Questo è l'aspetto peggiore.
Il secondo (ma appartiene più all'ambito bizzarro della vita) è che se c'è sta roba vuol dire che per questa roba c'è un mercato.
Il terzo è che peggio che dar da mangiare a un cane per farlo vomitare c'è solo dar da mangiare a un troll come anonimo che continua a parlare del 21enne ergastolato invece dell'argomento di questo post, ossia che Visa non può decidere per me come voglio spendere i miei soldi in base ad un accordo legato ai suoi interessi.

Anonimo ha detto...

el mauro punto primo troll sarai tu. secondo non parlo solo del 21enne. Terzo Visa può decidere eccome se un'attività può essere finanziata tramite il suo circuto oppure no in funzione del fatto che questa attività sia illecita pure no. Tu puoi finanziare anche i narcos se vuoi, ma senza dare del troll a me, cazzo vuoi faccia di merda.

Anonimo ha detto...

uau. l'anonimo è spettacolarmente coglione.

firmato: un altro anonimo.

Anonimo ha detto...

un bel documentario su wikileaks
www.youtube.com/watch?v=NhTfOL9_HBE&feature=related
a destra le parti successive, disponibili sottotitoli in inglese (cliccare su "trascrizione" in basso a dx del video)

Buona visione, Maya

Anonimo ha detto...

Bravo Gipi, sei veramente diretto: ti consiglio però di attivare gratuitamente un account paypal, così da poter fare una donazione a wikileaks senza problemi.