agosto 24, 2005

Chiarina

Quando mi prendeva in giro mi chiamava per cognome, come si fa a scuola.
Quando giravo i corti mi domandava come andavano "i filminI".
I filmini, sono quelle cose che fanno i ragazzini, recitando parti improvvisate, in casa, con gli amici, con la cinepresa prestata dai genitori.
Chiarina aveva capito subito che quello era lo spirito con cui lavoravo.
E forse era anche un po' il suo.
Ma lei i filmini li aveva fatti diventare inchieste intelligenti e difficili.

Chiarina era una giornalista di Report, la bella trasmissione di Rai 3.
Per quella testata ha firmato servizi bellissimi e impeccabili.
Noi eravamo amici da tanti tanti anni.
Ed io ero (sono) sinceramente orgoglioso della sua amicizia.

Quando era piccoletta, avrà avuto 18 anni apena, passava sotto casa mia con una motociclettona e io la vedevo dalla finestra e ridevo e mi preoccupavo pure.
Era una Honda con il serbatoio cromato. una moto bellissima, a ripensarci.

Per lavoro e per piacere Chiarina si è girata mezzo mondo.
Mentre io avevo paura a prendere il pullman per andare da Pisa a Pistoia.
Ogni volta che ci siamo visti, ogni volta, senza eccezione, io sono stato contento di vederla.

Lei se ne è andata, improvvisamente e senza nessun preavviso, l'altra notte.
Ha lasciato tanti amici in lacrime.
A tutti loro mando un abbraccio da queste pagine tristi.
Al suo compagno Giuliano, sopratutto.

Chiarina era il modo in cui tutti quanti la chiamavano, dallle mie parti.
Il suo nome per intero era Chiara Baldassari.
Aveva 32 anni.

32 commenti:

remo ha detto...

Mi dispiace moltissimo
r--

Gipi ha detto...

Mi sono chiesto se scrivere o meno su queste pagine, della mia amica.
Ma qui stanno le mie giornate, divise per disegni e libri e pagine.
Avrei avuto problemi a vedere i miei articoli passare da un disegnino all'altro facendo finta di niente.
Spero di non aver agito male.

remo ha detto...

Non credo tu abbia agito male.
Anzi: secondo me è un sintomo di sensibilità.
Troppe volte l'umanità fa finta di niente, di fronte alla morte(parlo di quello che vedo io, dove abito, ovviamente).

r--

marilina_ ha detto...

report lo seguiamo
Chiara la conoscevamo per il suo impagabile lavoro anche su un argomento che mi tocca da vicinissimo: i disabili
sono talmente poche le persone in giro che vanno a documentare anche a proprio rischio e pericolo le schifezze, le indecenze, le ingiustizie che ci sono in giro
sono persone come Chiara che ci danno la forza di continuare ad andare avanti, per aiutare gli ultimi, forse gli ultimi degli ultimi

Anonimo ha detto...

ciao Gipi,
non conosco il lavoro di Chiara Baldessari ma mi dispiace leggere queste parole sul blog.

volevo solo dirti una cosa tipo: forza, dai su, coraggio.

l'ho detto. tolgo il disturbo.

ciao
roberto

Anonimo ha detto...

Sì, ricordare un'amica su queste pagine, in Internet.
Come fosse una festa.
Una festa per un'amica.
Ricambiare il dono di un'amicizia impegnandosi a dire NO alla morte, ancor più come pena inflitta dallo stato, nelle sue infinite, subdole forme.
Un abbraccio.

Irene ha detto...

Ciao sono la sorella di Chiara.....guardavo in rete per cercare qualcosa su di lei anche qui...mi manca moltissimo..è un dolore che ti spacca in due....mi fa piacere leggere queste tue bellissime parole vedo che ci sono segni di lei ovunque!era una persona stupenda ..nn so' come andremo avanti senza!un abbraccio

paolo ha detto...

Chiara la conosco da tanti tanti anni, faceva un corso di cinema o giù di lì e la conobbi a bordo della sua yamaha dal serbatoio cromato. La sua era una vita viva, sempre, forse è stata la persona più vitale che ho conosciuto, e non lo dico ora per poesia, ma l'ho sempre sentita così: viva. La sua ossimerica morte ha lasciato un buco in tutti quelli che le hanno voluto bene, cioè probabilmente tutti quelli che l'hanno conosciuta.
Un abbraccio a tutti quelli.

andrea barbieri ha detto...

Credo che pubblicare un ricordo così intimo sia un gesto di fiducia nella rete, e in fondo nel prossimo.
Un saluto a Chiara.
a.b.

danslarue ha detto...

ho scoperto per caso questo blog (arrivando da SMV)... e ho scoperto per caso di questo fatto.
conosco giuliano, ci frequentavamo qualche anno fa (ai tempi del paniko totale)... incredibile cosa ci riserva la Rete... sono senza parole...

Gipi ha detto...

Mi dispiace che tu l'abbia saputo in questo modo.

Roberto ha detto...

ciao
non conoscevo Chiara Baldassari. Ma vedo volentieri Report quando mi riesce. Stasera la Gabanelli ha concluso con un saluto a lei. L'ultimo servizio era uno della serie GoodNews, fatto benissimo peraltro, e realizzato da Chiara Baldassari.

E poi ho letto il tuo post e ho cercato qualcosa sul sito di Report. Con molto tatto hanno tolto la sua scheda personale. E perfino la cache di Google e' piu' timida del solito e tiene nascosta quella pagina.

Un po' di delirio sparso per dire che abbiamo perso una valida giornalista e credo anche una bella persona.
saluti
rob

Anonimo ha detto...

...viaggio di ritorno da milano... in due sulla moto con il serbatoio cromato,sull' autostrada il pneumatico posterire esplode... non ci facciamo niente, miracolosamente.Altrettanto miracolosamente raggiungiamo un area di servizio.Urge un passaggio per tornare verso la Toscana. A chi chiedere se non ai camionisti... Ricordo nitidamente lo sguardo di tutti quelli da lei coinvolti in questo nostro salvataggio che più che attenti alle nostre richieste si focalizzavano volgarmente sulle sue tette... questa cosa a me infastidiva molto, ma la missione principale era riportare a casa noi e la motoretta e nel caso fare sentire tutti quanti loro un po stupidi e fuori luogo... e la missione fu portata a termine con sucesso.Un po di panico ma tanta energia e risate. In questo modo la voglio ricordare.. Ciao chiara, ci rivedremo in qualche altro luogo e in qualche altro momento. st.

Riccarrdo ha detto...

Solo oggi tramite la puntata odierna Report vengo a conoscenza dei fatti. Report è stata sempre una trasmissione imbattile, ma devo ammetterlo, i miei servizi preferiti erano quelli della Chiara. Una gran donna, senza dubbio, una grande perdita per tutti noi.

Ivo ha detto...

Ho appena finito di seguire l'ultima puntata di Report.
Hanno concluso senza "Godd news", ma con un bellissmo montaggio dei servizi di Chiarina.
Mi ha colpito molto.
Ho riconosciuto alcuni suoi servizi.

Grazie

Anonimo ha detto...

Ho imparato la triste notizia adesso tramite Report. Sono un semplice telespettatore ma devo dire che Chiarina era fantastica, una grandissima donna e giornalista. Di lei terrò il ricordo della sua forza, energia, voglia di scoprire e capire le cose.

Stefano

Anonimo ha detto...

grazie chiara

Anonimo ha detto...

La scheda della giornalista non e' stata tolta ma solo non e' linkata, si raggiunge cmq da uno dei suoi servizi...

http://www.report.rai.it/2liv.asp?c=a&q=156

ottimi lavori, ho avuto la fortuna di vederne alcuni.

antonio

Anonimo ha detto...

anch'io ho finito di vedere poco fa "Report" e quel servizio su Chiarina...in casi come questo mi vien da dire con tutto il cuore quella che mi è sempre sembrata una banalità(non ora): sono i migliori ad andarsene...
Ma cosa le è accaduto...:-(...era ammalata...cosa, a soli 32 anni...?
Mary

Anonimo ha detto...

Speriamo, che dietro Chiara, tanti altri giornalisti imparino ad alzare la testa.........ultimamente troppi, la tengono bassa.

Anonimo ha detto...

Una voce amica si è spenta, senza clamore, senza quel frastuono chiassoso che non appartiene alla delicatezza di chi ora non c'è più.

Ci incontreremo nel centomila e voleremo con facilità

Anonimo ha detto...

SONO TRISTE PER LEI E L'HO SENTITO SOLO IERI SERA CON L'ULTIMA DI REPORT. MI PIACEVA
LA SUA VOCE. NOTEVOLE IL LAVORO PER I DISABILI E GLI SPECIALIZZANDI. GRAZIE.

Anonimo ha detto...

Dani da Termoli

Solo un "Ciao Chiara"...="(

Anonimo ha detto...

... addio Chiara, la tua voce mi manchera'...

Anonimo ha detto...

Dai suoi servizi, dalla sua voce si capiva che era veramente una persona stupenda.
Nonostante non la conoscessi personalmente, posso dire che sono
molto dispiaciuto.

Anonimo ha detto...

Dai suoi servizi, dalla sua voce si capiva che era veramente una persona stupenda.
Nonostante non la conoscessi personalmente, posso dire che sono
molto dispiaciuto.

EMANUELE

luisa ha detto...

una grande giornalista...e così giovane!!!L'ammiro tantissimo, lei come tutti i giornalisti di Report: coraggiosi, sensibili, grandi! Ciao Chiara e...grazie! Grazie per aver avuto la forza e il coraggio di cambiare le cose...!

Anonimo ha detto...

mi piaceva la sua voce, la sua determinazione.
una tristezza grandissima
Rossana

Anonimo ha detto...

Sono rimasto sconvolto dall'apprendere questa triste notizia. Oggi voglio solo ricordare quella sua vitalità nelle nostre discussioni, quasi mai d'accordo su niente, così ruvida ma così viva. Mi chiedo come sia possibile questa cosa. Anni dopo vedere i suoi lavori mi fece piacere, era sempre come la cartavetrata, ma finalmente graffiante in una squadra che le aveva trovato un ruolo adatto, noi non potevamo valorizzarla. Marco di Gregorio la volle a tutti i costi, come forse Milena Gabanelli l'ha voluta dopo. Oggi sono solo sconvolto, e mi dispiace nel profondo. Altro non posso, se non un saluto, Chiara. Lorenzo Galanti

Federica ha detto...

Chiara è nel mio cuore come quando eravamo adolescenti insieme , a bere la vita felici di vivere. Ogni giorno mi manca di più.

Anonimo ha detto...

Chiara grazie.E non aggiungo altro.

Anonimo ha detto...

A quasi due anni dall'ultima volta che la vidi.
Sulla sua vespina, era senso unico sotto casa mia. Ha urlato "Ciao Marins". Come mi chiamava lei, sfrecciando e ridendo. Bella!
Mi ha insegnato un sacco di cose.
Grazie Chiara.

marins