novembre 24, 2004

Troppo scrissi.


Troppo scrissi nell'ultimo articolo.
Meglio mettere disegni.
Questa è la tavola dipinta questa mattina.

22 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao gipi,
ho appena finito di leggere 'racconti di guerra', e mi è piaciuto molto.

se eri preoccupato per la tua prima storia 'lunga'(mi sembra di aver letto qualcosa del genere), allora rasserenati, è molto bella e immagino non avessi bisogno di me per scoprirlo ;)

... è bello il tuo modo di 'evocare' le cose, il tratto sottile... e sono belli i tuoi 'fumetti' (che a dispetto del nome, non determinano se un fumetto è tale o meno... che vergogna signori della giuria, che vergogna...)!

vorrei mandarti qualcosa che ho scritto, ma solo quando avrò il coraggio e la mancanza di sensibilità adeguata...

bella la tavola che hai appena dipinto, cos'è?
una nuova storia?

vabbé, mi sono dilungato troppo,
buon lavoro e salutami 'faccia',
bye,
francesco

Anonimo ha detto...

Ho letto "Appunti..." solo ieri sera e non riesco a pensare ad altro.

Ri-passo dal tuo blog e ri-vedo le pagine degli innocenti e - da bravo monomaniaco - mi (e ti) chiedo: il bambino in macchina e' il killerino?

Ciao
Paolo
sparidinchiostro

Gipi ha detto...

No, non è il killerino. Però è un personaggio bambino, ed anche il Killerino (a suo modo e prima di trasformarsi) lo è.
Questo bambino è dolce e buono. E' il Killerino cresciuto in altro luogo, altro tempo, con altra famiglia. E' un killerino fortunato :)

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Una domanda un po' inutile, ma è una curiosità. Premetto che non ti ho ancora letto, ti vedo qui e mi piaci.
Ma tu sei uno della famiglia dei Grosz, Muñoz, Mattotti? (ma anche Loustal, Baru, de Crecy & Chomet)

lsb

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

Ecco lo sapevo, ti ho imbrattato il blog...
Chiedo scusa, ti prego, fai giustizia e cancella i post in eccesso. :)))

Gipi ha detto...

Chomet non lo conosco.
Di De Crecy mi hanno regalato un libro, quest'anno, due lettori gentilissimi, a Lucca Comics.
Ma non l'ho ancora letto.
Mattotti l'ho incontrato una volta, alla fiera del libro di Bologna e mi è rimasto molto simpatico.
Con Munoz ho fatto un corso di fumetto di una settimana quando avevo 18 anni e poi abbiamo disegnato insieme allo stand Coconino, per tre giorni, a Lucca comics 2003.
E' una persona molto piacevole, intelligente e simpatica.
Loustal mi è stato presentato a Napoli Comicon ma mi vergognavo e non riuscivo a dire una parola in francese. C'erano delle sue tavole originali esposte ed erano molto belle.
Baru non l'ho mai incontrato ma so che lui dice che sono bravo. Anche io dico che lui è bravo (ma non credo che lui questo lo sappia).

Non so se questo fa di loro dei miei familiari, forse andrebbe ad essi chiesto.

Io ho due sorelle, ma non disegnano.

Anonimo ha detto...

Io mi riferivo al tuo tratto, ai volti dei tuoi personaggi, alle atmosfere (ripeto, per il pochissimo che ho visto). Mi ricordi cose che mi piacciono e che nel boschetto della mia fantasia sono imparentate. Cioè quelle prodotte dai tizi che ti ho elencato. (e ne ho dimenticati altri come Martin Tom Dieck)

De Crecy & Chomet fanno coppia fissa, o quasi. Vedi ad esempio Leon la came.

Anche io dico che sei bravo :)

Gipi ha detto...

Leon La Came! E' esso il libro che mi regalarono. Devo leggerlo, però così a occhio mi sembra molto bello. E' in francese, language che sto etudiando.
Speriamo bene :)

Gipi ha detto...

Non sono un gran lettore di fumetti.
Vergogna.
Fino a un paio di anni fa non conoscevo quasi niente. Poi Igort e altri hanno principiato ad educarmi.
Adesso sto cercando di rimettermi in pari, conosco un po' più di cose ma non sono un gran lettore di fumetti comunque.
Vergogna.

Anonimo ha detto...

Ancora non è stato pubblicato in Italia? Mon dieu!

Be', buona lettura! A me è piaciuto molto e ne ho fatte vendere parecchie copie (l'alternativa povera di ne ho regalate parecchie copie). Ottimi regia e montaggio (vedi ad esempio la sequenza del maggiordomo che spruzza deodorante o quella del nipote che cammina sulla strada nel finale), un personaggio che ti rimane impresso (il centenario anarchico Leon) e quei colori spettacolari...

Curioso che non sia stato il primo ad associarti a de Crecy e Chomet :)

Anonimo ha detto...

Difficile essere originali senza un po' di sana ignoranza.
Quindi niente vergogna! (e non diciamo cazzate)

roberto la forgia ha detto...

Carissimo Gipi,
Faccio fumetti e ho tanti amici che fanno fumetti come me e con loro mi trovo molto in sintonia. Abitiamo tutti in città diverse e anche se abbiamo internet ci sentiamo poco e non parliamo moltissimo del nostro lavoro. Funziona così ma infondo non mi lamento. Il tuo sito è uno stimolo continuo a non tralasciare il mio lavoro. Spiego: pubblichi una vignetta bellissima o addirittura una tavola e di colpo sento di essere indietrissimo con la mia storia così non perdo tempo e mi metto al lavoro. Sembra una stronzata ma nonostante io non sia nessuno, grazie al tuo sito, mi sembra di lavorare con te.
Grazie. Ho letto Appunti per una storia di guerra, mi è piaciuto molto e ci sto ancora pensando e ci penserò ancora e lo riguarderò per chissà quanto (Esterno notte non ho ancora finito di riguardarlo!). Non vedo l‘ora di farlo leggere a mio fratello così riprendiamo a guardarci in faccia con un sorriso scemo e dirci “merda, è il più grande!”.
Ciao
Roberto.

In bocca al culo! Mi metto al lavoro.
…e non fermarti se no fermi anche me…

Anonimo ha detto...

in bocca al culo?
(bonjour finesse...)

Anonimo ha detto...

Gipi?

Anonimo ha detto...

nuovi disegni!nuovi disegni! nuovi disegni! (con l'intonazione di "uno di noi" del film Freaks!!)

ciao GGiipi.

www.ildiariodinicoz.splinder.com

SQUARTATO ha detto...

Cciao Ggipi
Ero curioso di una cosina, : . ..
Ho visto dei tuoi disegni proprio belli e molto evocativi.
Tutti sembrano fatti di getto (non proprio di getto getto, ma con l'"evocazione" gettata là...capito no?)
Insomma...hai qualche disegno nel quale hai buttato, che so, uno, due tre o più giornimesioanni?
una sfida ascensionalmistica di quarta categoria?
Adios!

Gipi ha detto...

Quando ero giovanotto ho dipinto quadri che mi hanno preso anche mesi di lavoro.
Ma sono tanti anni che questo non succede.
Quindi la risposta è no.
Da tanto tempo faccio solo disegni più o meno "di getto".
E' male? Ora mi viene il dubbio.

Anonimo ha detto...

gipi... ma un post piccino piccio' di tanto in tanto?
lsb

Anonimo ha detto...

Ascolta Gianni,
non mi dilungo, non sono bravo con le parole, di solito uso i mani.
Grazie per le tue storie e soprattutto per quel tuffo in piscina che tanto mi ha dato.
Continua, viva l' acqua luminosa...

fede.graz@gmail.com