luglio 14, 2006

Incipits


Oggi è un anno che disegno piccoli incipit ai libri che vengono presentati sulle pagine di Repubblica, il sabato.
Oggi li riguardavo. Ho scoperto che ci sono pure cose buone. Chissà che non ne faccia un libretto muto.

41 commenti:

Flavio ha detto...

Ciao, Gianni, si..idea carina...ma quello che vogliamo noi tutti è la narraziooooooneeeee!!!!!!!

dai, ciao. stai bene .
flavio

Claudio ha detto...

Un'idea carina potrebbe essere un libro interattivo (su cd) con le storie come quelle che hai fatto su Dan Brown e Dio, e magari doppiate da te (come il fumettista in Germania) e un sottofondo musicale tuo, magari immagini che in parte si muovono (tipo in flash), insomma un libro multimediale. No?

syda ha detto...

A me piacerebbe molto il libretto muto, così, una perlina semplice. ...Invece devo dire che quello interattivo mi fa un po' impressione... secondo me non è da Gipi :) Semplicità, semplicità, semplicità che spacca. Mi terrorizza la naturalezza della donnina che esce dall'acqua. Continuo a rendermi conto sempre più che una delle tue magie sta nella sintesi poetica...

Claudio ha detto...

beh! le immagini di Gipi sul suo Blog sono comunque bellissime e mantengono la loro semplicità e poesia. Ma naturalmente é soltanto una mia modesta opinione.

Anonimo ha detto...

ma uno sketchbook con la coconino?
lacollana già c'é, sarebbe la cosa più facile no?

syda ha detto...

Vero, il blog forse ha già quel ruolo, volendo. Però a pensarci un po' forse un giorno le pagine del blog saranno un po' sperdute, cioè... mi chiedo che fine faranno, tra decani, tutte queste cose in rete... archeologia per pochi? Invece il libro è più ufficiale, è una pubblicazione... (tra l'altro anch'io pensavo a quella collana) resta, credo. Ma qua apro un argomento più grande di me. Comunque anche per me solo mia modesta opinione :)

Nomad ha detto...

Io voto per il libretto muto, anche se l'idea del libro interattivo non è banale. Tra l'altro penso che i tuoi lavori si prestino e la tua "poliedricità" (mamma mia come parlo bene!), darebbe il giusto equilibrio a un esperimento del genere. Insomma, l'albetto muto è una garanzia, il libro interattivo mi incuriosisce parecchio.

Gipi ha detto...

Claudio:
C'è un progetto di animazione al quale lavorerò in modo intensivo dopo aver termnato "S."
Credo che in quelle animazioni il divertimento ritmo/voci/suoni sarà ben presente.

Interattivo è parola che mi fa paura. Perchè sono un autoritario e voglio esser io a decidere tempi e svolgimenti delle cose che faccio.

Syda et anonymous:
Si, la collana "sketchbook" è quella a cui abbiamo pensato quando ne abbiamo parlato con i coconini.

roberto la forgia ha detto...

ciao gipi,
magari non te ne frega nulla saperlo ma io non comprerò mai un libro di schizzi tratti da repubblica (a meno che "l'oggetto" libro non sia realizzato alla grande - ma in quel caso costerebbe un sacco e quindi non lo comprerei ugualmente :)

mi permetto di dire dal basso della mia scemenza che...
che stai a fà troppe cose!

ecco, l'ho detto!
non riesco neanche più a seguirti.

e con questo scappo via se no mi prendi a pugni.

ciao
roberto

roberto la forgia ha detto...

lo si poteva scrivere con un po' di garbo in più.
me ne rendo conto
scusa :-|

Gipi ha detto...

Rlf:
Troppe cose?
Un libro all'anno e un lavoro da illustratore due giorni alla settimana?

Se passasse un lavoratore vero da queste parti potrebbe pure arrabbiarsi.

roberto la forgia ha detto...

allora si vede che io sono uno sfaticato e mi impressiono facilmente ;)

ciao
e buon (poco) lavoro

iodisegno ha detto...

al solito, tanta gente non vuole capire (o non riesce proprio) che questo oltre ad un'arte (cosa sacra e seria da salvar...[V.Capossela]) è anche un lavoro.
Un lavoro né più né meno di quei lavori che ti permettono di pagare le bollette, mandare i figli a scuola, comprargli l'apparecchio per i denti e l'ovino Kinder che glie li farà cadere tutti... un lavoro che quando non c'è, ci hai paura che non torni più, che quando il telefono non squilla e la casella e-mail è piena solo di spam, smetti di uscire di casa per paura di perderti anche solo un'occasione...
io, nel mio quasi anonimato, quest'anno ho disegnato e illustrato più di 500 pagine, certamente più del 90% sarà già al macero (e quello è il suo valore) ma il mercato le chiedeva e io ero lì per fare il mio lavoro. Grazie al cielo!
non è un attacco contro roberto la forgia – per carità – ma è una cosa che mi tocca proprio...

antonio

roberto la forgia ha detto...

non ho mai detto ne pensato (ne alluso secondo me) al fatto che un autore non debba guadagnarsi la pagnotta e non penso che gipi voglia pubblicare l'ipotetico libro in questione per guadagnarsi la pagnotta.
e anche se fosse, io parlavo di altro: di regia di una carriera.
posso essermi sbagliato, figuriamoci, ma il discorso era questo, non la pagnotta.

CapitanCatarro ha detto...

tranqui

Gipi ha detto...

Roberto:
fratellino, come puoi immaginare, conoscendomi un pochetto di persona, che io sia in grado di concepire una "regia della carriera"?

Piuttosto: Qualcuno sa dirmi ogni quanto tempo si deve fare la revisione a una macchina del 2000?
E dove trovo scritto se è stata fatta o meno?
Devo andare all'aci?

Ecco, queste sono le domande che mi affliggono. Altro che "regia della carriera". :)

perec ha detto...

a qualcuno è chiaro se con le nuove norme per i motorini, devo ancora avere il patentino per riguidare la mia vespa o posso considerarmi a posto, avendo compiuto da qualche mese i 18? io non ci ho capito molto. per la revisione, dovrebbe esserci un adesivino bianco nell'interno della portiera. o almeno, nella macchina di mio nonno funzionava così.

Ignomynous ha detto...

Credo che la revisione sia ogni due anni; e sul libretto di circolazione rimane traccia dell'ultima volta in cui è stata effettuata -ma anche sull'adesivo sul parabrezza, se non erro.

roberto la forgia ha detto...

finalmente si parla di cose serie!
fortuna che non mi date ascolto! :-)

ciao a tutti
forza gol

Luc ha detto...

Con Ordine >
@GiPi > Revisione
1. L'autovettura (ma anche le moto con targa, quindi esclusi i 50cc) deve fare la prima revisione dopo 4 anni dalla prima immatricolazione.
2. Successivamente a questa deve farla ogni 2 anni.
3. Se la revisone è stata fatta, viene rilasciato la certificazione di revisione (da una struttura autorizzata) che viene annotata sul Libretto di Circolazione nell'apposito riquadro REVISIONI (Art. 80 D.L.V 30-04-92 N.285) in cui viene riportata Targa/Data Revisone/Esito(Regolare)/Codice Struttura che fa la revisione.
4. Se questo non è riportato, la revisione non è stata effettuata. E comunque non è certificata, quindi è come se non fosse stata effettuata.
5. Se ti trovano che circoli senza revisione: a) ti fanno una multa (mi sembra sui 160-170 Euro) b) un verbale di custodia in cui ti obbligano a custodire il mezzo e a non circolare, se non per il tratto necessario a portare il mezzo a fare la revisione.
6. Se ti ri-trovano a circolare ancora con verbale di deposito e revisione non ancora fatta c'è il sequestro del mezzo (con conseguenti spese di dissequestro ...)

@Perec > Vespa ? che cilindrata ? mi sembra di capire Vespa 50. Se sì, dipende anche da quando hai preso la patente. Se la hai preso la patente B o A prima del 1988 (siamo al limite, credo ... ;^), allora quella ti consente di guidare i mororini 50CC.

Altrimenti la nuova regola è :

Chi era già maggiorenne prima del 1 ottobre 2005, può ottenere il patentino dopo avere frequentato un corso di formazione presso le autoscuole e dopo avere ottenuto la certificazione medica di buona salute (anche presso il proprio medico di famiglia) senza fare nessun esame finale

I maggiorenni devono sostenere un esame per ottenere il C.I.G. ?
SI, se hanno compiuto 18 anni dopo il 1 ottobre 2005.

per info dettagliate puoi guardare a questo indirizzo web : http://www.patenti.it/info/patente.htm

Ora smetto di fare l'Ingegnere (nota la i maiuscola).

Ciao ... Luc

nomad ha detto...

@Gipi> la revisione per l'auto appena comprata si deve fare al quarto anno. Dopo bisogna farla ogni due anni. La data dell'ultima revisione è su un talloncino adesivo appiccicato sul libretto di circolazione. Se non lo trovi, vai dal tuo meccanico, te lo trova in un battibaleno.

Nomad ha detto...

Ooops, scusa luc, abbiamo postato quasi in contemporanea.

Gipi ha detto...

Grazie fratelli. Non ho parole.


Devo fare la revisione.

Luc ha detto...

Non è grave ;^) ... vai in una officina autorizzata, e (se tutto è a posto) con una mezzoretta e circa 70 euro te la cavi. ;^)

Nanni ha detto...

caro Gianni, non vorrei sembrare fuori luogo, ma secondo me la macchina la usi un po' troppo spesso.

Gipi ha detto...

Nanni:
Credo che tu abbia ragione Giacomo, ma proprio non riesco a cucire a mano.

comunque,
minchia, Giacomo, fantastica la #43 :)

Nanni ha detto...

minchia, grazie davvero.

cucire a mano...eh eh

Ma il verdetto finale spetta al meccanico, non puoi barare! Mica te la cavi con una battuta!

g.

perec ha detto...

occhei, io non ho la patente. quindi niente vespino, un 50 in effetti. niente vespino finché non riuscirò a fermarmi per un po' a finire il minicorso. però, grazie per la precisazione. speravo di averla sfangata...

RP ha detto...

Gipi, ma ora che il mondiale è finito che ne sarà della striscia su Internazionale?

Per la revisione a Pisa ho un indirizzo io...

Gipi ha detto...

RP:
Ieri ho parlato con Giovanni De Mauro, il direttore di Internazionale e abbiamo deciso di portare avanti la strissia. Avrà un altro titolo e tratterò temi a piacere.
Oggi devo disegnare quella che uscirà questa settimana.

bombo! ha detto...

ahahahhaahah perchè rido così tanto per la battuta sulla macchina da cucire? :D

Luc ha detto...

A ragà !! e fatece ride pure a noi !!

RP ha detto...

Gipi:
è un'ottima notizia! Sono abbonato a Internazionale e quando m'è capitata la prima striscia sotto gli occhi è stata una gran bella sorpresa...

valerio ha detto...

Ciao gipi! l'idea del libretto muto non sarebbe male per niente! Stupiscici....

roberto la forgia ha detto...

quiz estivo scientifico:

chi è johnny peacesnights?


roberto

Gipi ha detto...

Un amico di Robert The Forge suppongo.
E così siamo proprio al livello più basso possibile. Roba da Roberto Rossoguado, Alessandro GPLUOMO, Polverisino Spentouomo e così via..

Nomad ha detto...

Però... livello basso ma divertente e ricco di fantasia :-)

roberto la forgia ha detto...

bravo gipi!

hai vinto un libretto di disegni di johnny peacesnights!

;-)

yeha!
gol!

Anonimo ha detto...

il conte risponde:

Carissimo GIPI ti ho scoperto troppo tardi. mi sono gia' preso un paio di libri, ma voglio recuperare il tempo perso e leggere tutto quello che hai pubblicato.
a proposito della macchina io a parte l'assicurazione (che mi contatta la societa') per il resto non so nulla:
1) le ruote erano a 0.5 anziche' a 2 di pressione. ecco perchè facevo una fatica a svoltare ho pensato.
2) l'olio...cos'è
3) il bollo di stato: mi sono ricordato quest'anno mi hanno detto all'aci che devo prima saldare quelli dei due anni precedenti.

Gipi ha detto...

Il bollo!!
Ecco cosa c'era pure!

Accidenti. La macchina è troppo difficile.

syda ha detto...

Che bello il distrattismo esistenziale! Ma non lo devo dire a mia mamma che poi non mi fa più fare la fumettista! ;P