febbraio 16, 2007

Altri studi

La storia si delinea, i personaggi si chiariscono.
Arrivano i primi nomi.
Alterno dubbi profondissimi a momenti di grande entusiasmo, ma che io ricordi, è sempre andata così.
Sono tornato per un po' a lavorare su una carta differente dalla Moulin du coq, e questi sono i risultati. Sono studi di carattere e vestiario.




La carta Moulin du coq è antipatica perchè non si riesce a togliere il tratto a matita. Non so perchè.
Ma nonostante questo, il modo in cui reagisce al pennarello è una benedizione.
Quindi sono tornato da lei, con la coda tra le gambe.
Questo è il personaggio precedente sulla carta Moulin..

E questo è un pirata di origine irlandese.

Ed uno africano.


Vado avanti.

16 commenti:

ciorven ha detto...

«Quindici uomini sulla cassa del morto,oh-yo! E una bottiglia di rum per conforto»
Te la ricordi "L'isola del Tesoro"?
C'è un pezzo che spiega tutto sull'Inghilterra e sui pirati quando lui dice al nobilastro "voi siete un gentiluomo di natura io sono un gentiluomo di ventura"... E il gentiluomo di ventura dopo aver messo le mani in qualsiasi modo sul malloppo diventa un gentiluomo di natura...
E Romiti, Tronchetti o Briatore che sono partiti come geometri, ragionieri o non so cosa non hanno seguito la filosofia tutta english di John Long Silver?

Thomas Magnum ha detto...

Il pirata di origine irlandese è gia un mio eroe, Ugolino "giallo e spiacevole" ha gia il mio odio e iniziare a lavorare la mattina accendendo il mac e trovando nuove chicche nella genesi dei tuoi pirati è stellare. Grazie.
All'arrembaggipi!

Karim ha detto...

Senti mannaggia, ti leggo su Internazionale e te lo volevo proprio dire, mi fai veramente incazzare. Perché non trovo vie di mezzo, ci sono delle volte in cui le tue strisce (dico non per il disegno ma per il contenuto) mi sembrano veramente il culmine del luogo comune, altre volte in cui invece sei di un acume chirurgico (vicino di Erba in Iraq / brigate rosse), mai una via di mezzo. Scusa, ma te lo volevo proprio dire. Ciao.

karim ha detto...

Scusa, specifico: mi fai incazzare perché vorrei sempre l'acume chirurgico!
Ciao.

Anonimo ha detto...

Ciao Gipi, i tuoi post sono ossigeno per tante persone. I tuoi disegni sono bellissimi e lasciano il segno e gli occhi di questi pirati la dicono lunga.

Grazie di cuore.
Pietro

warramunga ha detto...

Ciao Gipi, è la prima volta che ti scrivo sul blog, dopo mesi di attenta lettura....spero di essere il benvenuto a bordo e che i tuoi pirati mi accolgano benevolemente nella loro ciurma... Perchè iniziare a scrivere proprio oggi? Perchè devo confessarti che è troppo bello riuscire a condividere l'idea, la ricerca e lo sviluppo del tuo lavoro...è come venirti a trovare a casa e ammirare il procedere di questa nuova avventura. Che c'è di meglio? Grazie della tua condivisione e .. non azzardarti a smettere!

neikos ha detto...

Sempre più interessanti i tuoi pirati, Gipi.
Applausi meritatissimi.

KoKo ha detto...

E' incredibile la differenza che fa la carta, preferisco di gran lunga la resa della Moulin (sempre da non addetto ai lavori of course).

Tienici sempre aggiornati mi raccomando =)

Ciao,
Marco

Daniele ha detto...

La pistoliera mitica.

Il riflesso sul viso del nero è bellissimo !!

La striscia i questa settimana sublime!!

Ciao.

manuele ha detto...

impressionante (menchia).
ciao manu

syda ha detto...

Che tu sia lodato!! Il colore che usi per l'africano è perfetto per un pirata nero e corroso.
Anche io, da blasfema, voto per la Moulin, ma è su quella carta che per la prima volta ho visto il mio amato Ciuffo, quindi non conto!


@ Warramunga: non è la prima volta che qualche "gipiano" leggi per mesi senza volersi schiudere, mi chiedo perchè succeda a tanti. Anche a me, tra l'altro. Io avevo quasi paura di rompere un incanto, un'isola felice, ma poi non ho resistito e ora sono quasi irriverente che altrimenti mastro Gipi teme che se fosse lui a dirmelo mi butterei anche in un fosso! :)

Io non sono nemmeno un mozzo però ti bisbiglio comunque un sorriso di benvenuto!

tark ha detto...

ciao gipi,
bellissimi disegni caspita!

in bocca al lupo per la storia sui pirati, davvero! =)

Anonimo ha detto...

Gipi continua così! fantastici questi pirati!

P.s. Ti piace la "ballata del mare salato" di hugo pratt?

Darko Romanov ha detto...

soltanto... WOW!

darko

Max Milfort ha detto...

que belllo trabajo mi amigo!

Anonimo ha detto...

Mi presento, sono Barbara, e faccio scherma storica. Stavo cercando un soggetto da impersonare nel prossimo torneo di duelli storici ed avevo in mente un combattimento piratesco, con sciabola e stivaloni e stavo cercando spunti per il vestiario e gli accessori...ma ho trovato molto di più. Gipi hai saputo dar vita all'essere pirata in tutte le sue sfaccettature...un complimento di cuore... e spero che nei tuoi prossimi 'studi' vorrai includere anche una piratessa...chissà che la vedrai combattere 'dal vivo' al prossimo torneo nazionale di Pavone Canavese (TO). ;-)