maggio 24, 2006

S. 17


"S." è ripartita.
Sembra che la sindrome da "mano morta" sia passata. Speriamo.
A proposito di questo, della "mano morta", ho scritto un articolo illustrato per la rivista Art'è.
Potrete leggerlo sul prossimo numero.

21 commenti:

roberto la forgia ha detto...

ohu,
e che è sta roba?
è troppo.
stai facendo il capolavoro?

Gipi ha detto...

No no, che capolavoro ? :)
Però sono ripartito. Ne ho quasi finita un'altra pagina. :)
Mamma mia come si sta meglio, quando la mano risorge... ostia..

ausonia ha detto...

madonna che bella.

Thomas ha detto...

scegli un sinonimo di bella.
Hai cambiato un pò il segno ? E' più sintetico, anche il colore. La composizione mi piace un sacco.

kiakkio ha detto...

mano morta risorta in grande stile!
ma forse era solo svenuta...
...grazie per la visita al latte della carta

Gipi ha detto...

Thomas:
Ho cambiato carta, dalla moulin du coq da 1 milione al metro quadro sono passato ad una Fabriano Skrausus da mesticheria :)
Ho pure cambiato il pennarello, ora uso un pennarellino Igortiano a svenimento continuo.
Credo che sian questi fattori a determinare il cambiamento. Oltre alla storia, naturalmente.

Ah, grazie a tuti voi per l'incoraggiamento :)

valerio ha detto...

davvero splendida Gipi!

Selene ha detto...

Come sempre fai delle cose veramente toste!

Jacques ha detto...

Rimango senza fiato...

A parte tuto, anche la stesura degli acquerelli sembra cambiata e non credo dipenda solo dalla carta.

Ancora...ancora...(lettore ingordo) ;)

J

presquejamais ha detto...

Che meraviglia questa tavola ! Mi sembra di notare una nota di leggerezza in più rispetto al tuo stile abituale. Si direbbe che respiri...
Ben tornata alla mano, allora ! :)

Gipi ha detto...

Pare di si.. speriamo.. ho sempre paura a dire che sto bene e sono ripartito. Però ieri, dopo aver messo questo post, di tavole ne ho fatte altre due :)

iodisegno ha detto...

fenomenale.

...

e io che mi stavo scervellando per trovare la "mulin".
Ancora non mi rassegno al fatto che tutto sta nel "manico"...

(ach maldetto Gipi hai vinto anke stavolta!!)

Daniele ha detto...

bello, mi piace.. tutto caldo, solare.

Un bell'"esterno giorno".

L'acqua color asfalto è proprio bella, ...è proprio vera.

ciao

daniele marotta

Daniele ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Gipi ha detto...

L'acqua color asfalto non è merito mio. E' proprio così, alla foce dell'arno.
Almeno, io la ricordo così...

CapitanCatarro ha detto...

ciao gipi!
vieni a sentire su CatarRadio il doppiaggio in italiano dei filmati di intermezzo di Codename: Tenka (sparatutto in soggettiva di qualche anno fa). vieni vieni vieni

Gipi ha detto...

Ho ubbidito Capitano e ne ho tratto immenso giovamento. Mi sto schiantando dal ridere!

lol

CapitanCatarro ha detto...

"MA CHE DIAV...!"

CapitanCatarro ha detto...

grazie per avermi fatto conoscere Tota. sono ancora a bocca aperta e la tastiera è tutta una pozzanghera bavosa

phonde ha detto...

Ciao Gipi, con piacere ho scoperto che santamariavideo è andata avanti!
Non so perchè ma l'andavo a visitare regolarmente e non vedevo nuovi corti, poi hai inserito il post con il link, ci sono andato e ho visto il sito nuovo e i nuovi filmini..
volevo dirti che sono rimasto davvero colpito da "la macchina nera", sei riuscito a ricreare l'atmosfera di alcuni tuoi disegni con il video, non pensavo fosse possibile.. almeno, io non ci avrei neanche provato :)
davvero complimenti mi è piaciuta moltissimo, bravo bravo
Ma per caso fra i tuoi mille impegni ti ritroverai anche a Roma qualche volta?
a presto ciao!

(forse avrei dovuto scriverlo su santamariavideo.. ora ce lo copincollo và)

phonde ha detto...

ops era "una" macchina nera