maggio 03, 2006

Senza titolo



















"non ti voglio più vedere
non di più
non solo un poco
non ti voglio più vedere
è nei boschi
nel sole
che voglio stare
steso
sereno al canto

delle ecografie"

7 commenti:

iodisegno ha detto...

Ciao Gipi, ben tornato, bella la poesia, bello il disegno. Mi sembra racconti le paure che abitano anche me... contraccambio con una (poesia) di mia moglie

La mia più bella
fedeltà è d'animale
che non capisce. Poi
c'è quella di donna,
lei che sempre
sulle rovine ricostruisce



Antonio Vincenti

Anonimo ha detto...

la poesia della moglie di Antonio è bellissima !! ma metti il nome anche dell'autrice :)

bentornato
Gipi!
lu

Claudio ha detto...

Ho la sensazione che questo disegno e questa poesia descrivino qualcosa che va oltre ..... il solo concetto di narrazione!
Spero tu stia bene.
Con amicizia

iodisegno ha detto...

Giusto, scusate:
La poesia è tratta da "Diverse fedeltà" (Guerra 2000). di Silvia Vecchini

marilina_ ha detto...

tutto bene?
ci preoccupiamo;
quello che esce da queste parole va oltre la creatività, come ben ha detto Claudio
siam qua maestro
marilina

SQUARTATO ha detto...

Perchè va oltre la creatività? Ha fatto un disegno ed un testo che stimolano, attivano nel lettore emozioni. Ha usato un codice per farlo. Oltre a questo che c'è?

Mi è piaciuto molto.

roberto la forgia ha detto...

ciao gipi
ben tornato